martedì 31 gennaio 2017

Liam Gallagher, diffusa online la presunta tracklist del nuovo album

Circolano nuove voci sul disco di Liam Gallagher, che, come dicevamo, dovrebbe uscire ad aprile. Questa volta i rumor riguardano la tracklist del nuovo album dell'ex Oasis. Va da sé che si tratta di  ipotesi non confermate, ma stavolta potrebbe esserci qualche elemento di maggiore plausibilità. 

Secondo quanto scoperto da un utente del noto forum Live4Ever, che dal 2004 riunisce i fan più sfegatati dei fratelli Gallagher, sul sito della ASCAP, la American Society of Composers, Authors and Publishers, una sorta di SIAE statunitense, sarebbero già registrate a nome "Liam Gallagher" alcuni nuovi brani, che sarebbero assegnati alla Warner/Chappel Music. Si tratta di queste canzoni:
- All I Need
- All My People
- Anything's Possible
- Bold
- Eh La
- Greedy Soul
- Never Wanna Be Like You
- No One Loves Like You Do
- Universal Gleam
- When I'm In Need
- You Better Run
Come si nota dalla lista, ci sono, accanto a titoli già noti, nuovi titoli mai sentiti prima. Tra questi, però, ci sarebbero delle conferme: Greedy Soul e Bold, per esempio. Mesi fa Liam dichiarò in varie interviste di aver scritto due canzoni così intitolate. 

Attenzione, infine, a non fare confusione con i brani di un omonimo del cantante di Manchester, un cantante folk che usa il nome Liam Gallagher. Anche i suoi brani figurano sul sito dell'ASCAP e sono riportati qui.

----------
ALLEGED TRACKLIST FOR LIAM GALLAGHER'S SOLO ALBUM HITS THE NET

As written by an user from the well-known Oasis forum Live4Ever, the ASCAP (American Society of Composers, Authors and Publishers) website includes a list of new tunes which could be new unreleased songs by Liam Gallagher. They should be assigned to Warner/Chappel Music.

These are the songs

- All I Need
- All My People
- Anything's Possible
- Bold
- Eh La
- Greedy Soul
- Never Wanna Be Like You
- No One Loves Like You Do
- Universal Gleam
- When I'm In Need
- You Better Run

New songs called Greedy Soul and Bold were mentioned in recent interviews by Liam Gallagher himself.

Here's what the user from Live4ever wrote a few hours ago.

"There's another guy who goes by the name Liam Gallagher and names his songs to sound like they came from Ourkid Liam Gallagher. You can also look up all his songs on ASCAP.

mobile.ascap.com/aceclient/AceWeb/#ace/writer/499890176/GALLAGHER LIAM
These songs are the ones attributed to 499890176, which are not by 'our' Liam.

mobile.ascap.com/aceclient/AceWeb/#ace/writer/267033963/GALLAGHER LIAM
This is the account of our Liam, and yes, there are new titles in there. Note: New songs are assigned to Warner Chappel."


venerdì 27 gennaio 2017

La figlia di Noel Gallagher: "Wonderwall? Non riesco più ad ascoltarla"

Anais Gallagher, figlia di Noel, ha rivelato alla rivista NME di non riuscire più ad ascoltare la celeberrima Wonderwall, celeberrima hit degli Oasis. 

La ragazza, che compie 17 anni proprio oggi, ha detto: "Amo veramente la musica di mio padre più di ogni altra cosa. Ascolto sempre a tutto volume in camera mia Oasis e Noel Gallagher's High Flying Birds, ma sono cresciuta con i ragazzi a scuola che mi prendevano in giro e mi urlavano in faccia le parole di Wonderwall. E ancora oggi è un qualcosa che piace fare anche agli adulti dopo aver bevuto qualche drink". 

"Ero a Manchester quest'estate con i miei compagni. Alcuni tizi al pub mi hanno riconosciuta e quindi mi hanno fatto le serenate con Wonderwall. Non riesco più ad ascoltarla". 

Quando le è stato chiesto quale sia la sua canzone ideale per un karaoke, Anais ha risposto: "Non sono proprio il tipo da karaoke, ma se dovessi scegliere qualcosa probabilmente sceglierei Parklife dei Blur, tanto per essere ironica".

Fonte: NME

martedì 24 gennaio 2017

"Liam Gallagher ha provato dal vivo le nuove canzoni. Anche Listen Up e Don't Go Away in scaletta"

L'indiscrezione è come al solito da prendere con le molle, provenendo da una fonte ufficiosa, ma vale la pena di riferirla. Il fan tedesco che in questi giorni ha svelato alcuni dettagli del nuovo disco di Liam Gallagher e dei programmi futuri dell'ex Oasis ha fatto oggi nuove rivelazioni, ancora una volta su Live4ever, noto forum statunitense dedicato alla band di Manchester. 

Il fan rivela che oggi ha assistito ad una prova dal vivo di Liam Gallagher e della sua band cui erano invitati pochi intimi. Sostiene che alla prova fosse presente Richard Ashcroft, che qualche giorno fa ha dichiarato che quest'anno si esibirà con Liam

Queste le canzoni che avrebbe cantato Liam (lo ripetiamo, sono solo indiscrezioni da prendere con le pinze): tre nuovi pezzi, My Big Mouth, D'You Know What I Mean?, Stand by Me, Don't Go Away, Listen Up (in tonalità più bassa), Flick of the Finger, Evil Eye, Bring It On Down, The World's Not Set in Stone, Born on a Different Cloud, Four Letter Word e alla fine un pezzo di Whatever. 

A German fan reveals he attended a live rehearsal by Liam Gallagher and his band earlier today. Liam performed in front of an small crowd. According to what this fan wrote on the famous Oasis forum Live4ever, Liam sang three new songs and My Big Mouth, D'You Know What I Mean?, Stand by Me, Don't Go Away, Listen Up (in lower key), Flick of the Finger, Evil Eye, Bring It On Down, The World's Not Set in Stone, Born on a Different Cloud, Four Letter Word, plus bits of Whatever at the end. Apparently, Richard Ashcroft was there.

LIKE US ON FACEBOOK


Liam Gallagher, nuove anticipazioni: "Il singolo è una ballata rock e canterà i brani di Be Here Now"

La fonte tedesca ha colpito ancora. Ed ecco nuove anticipazioni ufficiose sul prossimo disco di Liam Gallagher, la cui uscita dovrebbe essere prevista, come vi dicevamo qualche giorno fa, tra marzo e aprile 2017. Ovviamente non è nulla di ufficiale, ma è abbastanza per alimentare la curiosità dei fan già trepidanti. 

Secondo quanto riportato qualche ora fa dall'utente tedesco di Live4Ever - noto forum sugli Oasis e sui Gallagher - che avrebbe intervistato Liam per un magazine tedesco (l'uscita dell'articolo è prevista per marzo), il nuovo album dell'ex frontman di Oasis e Beady Eye conterrebbe 12 canzoni (una di queste potrebbe essere una ghost track) e il prossimo singolo conterrebbe un solo lato b.

"Il singolo è una ballata rock dal ritmo più veloce", rivela. "Potrei dire ora che è la migliore cosa dei Gallagher che abbia sentito da alcuni anni a questa parte, ma non mi credereste, però è così". 

"Il primo concerto Liam lo terrà tra il 18 e il 25 marzo 2017 a Londra. Poi farà alcuni concerti in luoghi piccoli in Inghilterra (forse usando un nuovo nome), di sicuro si esibirà al Castlefield Bowl di Manchester. Forse ci sarà un'esibizione a Glastonbury. Di sicuro ci saranno date in Giappone, forse anche date negli USA. Nel Regno Unito è in programma un altro grande concerto". 

"Le canzoni di Be Here Now sono già state provate e suonano grandiose", aggiunge. Stando a quanto si dice, Liam le riporterà, dunque, sul palco dopo molti anni. "Ci sarà una nuova cover dal vivo", aggiunge il fan tedesco, che poi precisa: "Il produttore del disco non sarà Dave Sitek (al lavoro con il secondo album dei Beady Eye, ndr)".

Ricordiamo che Liam ha sinora in programma quattro date estive. A luglio si esibirà al Bergenfest, in Norvegia, al Les Ardentes di Liegi (Belgio), al Lollapalooza di Parigi e all'Exit di Novi Sad (Serbia). È atteso a breve l'annuncio di altre date nei festival. 

"Album 12 tracks (one could be a secret track so maybe 11 official tracks). The new single has one b-side. The single is a (faster) rock ballad ... can´t describe it better (I could say now it´s the best Gallagher thing I heard for years but you wouldn´t believe me...but it is). First gig between March 18 and 25 in London. A few small gigs after in England (could be under another name).  Maybe a Glastonbury appearance. For sure Japan dates, maybe US dates. Castlefield Bowl will be massive. One more big gig is planned in the UK. Sitek is not the producer. Be Here Now songs were rehearsed already and they sound great. A new live cover is planned."


martedì 17 gennaio 2017

Liam Gallagher si esibirà al Lollapalooza di Parigi a luglio

Nuova data estiva per Liam Gallagher, che sarà sul palco del Lollapalooza di Parigi il 22 o il 23 luglio 2017.


"Trainspotting? Gli Oasis dei film", parola di Ewan McGregor

Ewan McGregor ha dichiarato in un’intervista al Guardian che era esitante nel partecipare al sequel di Trainspotting perché il film del 1997 è stato "gli Oasis del mondo del cinema".

Trainspotting 2 uscirà in Regno Unito il 27 gennaio ed è uno dei film più attesi dell'anno. La base del film è il libro di Irvine Welsh Porno e McGregor ha confessato di non essersi sentito a proprio agio all'idea che si girasse questo film. "Non volevo che qualcosa offuscasse la memoria del primo. Nessuno vuole fare un sequel di merda. Trainspotting è stato gli Oasis del mondo del cinema, qualcosa di incredibile".

Parlando del ruolo di Mark Renton, il tossico scozzese protagonista del film, McGregor si è anche posto il problema di non essere più "abbastanza scozzese" per interpretarlo: "Mi sentivo tipo ... 'Merda, non vivo in Scozia da quando avevo 17 anni!'. Mi sono trasferito a Londra a studiare recitazione, e ci torno ogni anno per trovare la mia famiglia, ma non ci vivo più… E di tutti i personaggi scozzesi che ho interpretato, Renton è il più scozzese di tutti. All’improvviso ho pensato:  'Cazzo, e se non ci riuscissi? E se non fossi più abbastanza scozzese?' ...".

McGregor ha anche raccontato di non aver visto Robert Carlyle, l’attore che interpreta Francis Begbie, dai tempi della premiere del primo Trainspotting. "E non me la ricordo neanche la premiere di Transpotting, quindi non so se l'ho visto o meno".

Guarda tutti i post taggati Trainspotting

lunedì 16 gennaio 2017

Liam Gallagher, "nuovo singolo e album tra metà marzo e aprile"

Ci sono nuove indiscrezioni riguardanti i programmi di Liam Gallagher per il prossimo futuro. E arrivano sempre dall'utente tedesco del noto forum sugli Oasis e sui Gallagher che circa un mese fa aveva svelato, dopo aver intervistato Liam, i primi dettagli del primo lavoro da solista dell'ex cantante degli Oasis, dettagli per ora ufficiosi che potremo leggere ufficialmente nell'intervista concessa da Liam ad un magazine tedesco, che sarà pubblicata a marzo (l'iniziale pubblicazione della chiacchierata, prevista per febbraio, è stata posticipata). 

"Il primo singolo di Liam sarà pubblicato a metà marzo e l'album tre settimane dopo. A marzo ci sarà anche un concerto segreto", scrive l'utente sul forum statunitense Live4ever, che riunisce gli appassionati della musica dei Gallagher più incalliti di tutto il mondo.

"Gli annunci ufficiali arriveranno ai primi di febbraio", conclude l'utente.

"Liam Gallagher's first official single will be released in mid March, with the new album following three weeks later. Secret gig in March. Official announcements in early February." This is what a German user from a famous Oasis forum, Live4ever, who interviewed Liam in Germany a few months ago, wrote earlier today. 



Richard Ashcroft: "Quest'anno suonerò con Liam Gallagher"

Richard Ashcroft ha rivelato che quest'anno si esibirà con Liam Gallagher.

L'ex frontman degli Oasis e dei Beady Eye ha pronto un disco di debutto come solista, che dovrebbe vedere la pubblicazione nella prima metà dell'anno. E, visto l'annuncio delle sue prime date dal vivo (per ora in Norvegia e Belgio), si sono subito scatenate le voci su una sua possibile presenza sul palco insieme all'ex frontman dei Verve, caro amico di Liam e del fratello Noel e anch'egli impegnato in una serie di concerti quest'estate.

È stato lo stesso Ashcroft a confermare le indiscrezioni, dicendo alla rivista britannica Q: "Ho fatto alcuni concerti con Noel qualche mese fa e quest'anno farò qualche esibizione con Liam. Chi sceglierei se dovessi scegliere uno di loro due? Dovrei educatamente dire ad ognuno di loro che avevo già qualcos'altro da fare e resterei a casa". 

Lo stesso Ashcroft aveva parlato del suo rapporto con Liam e Noel qualche mese fa, dicendo che "il legame fraterno è un legame mafioso" e che non avrebbe potuto fare un disco con Noel perché "Liam ne rimarrebbe molto turbato" (VEDI QUI)

"Non sarei stupido al punto da dare a Liam il consiglio di intraprendere la carriera da solista. Sa essere se stesso e fare quello che ama e la gente si legherà a quella cosa", ha detto ancora Ashcroft.

"Ci mancano personaggi come loro, gente con un'opinione", prosegue Richard, ripetendo quanto detto da Noel qualche tempo fa a proposito del cantautore di Wigan e di Liam.

Fonte: NME


Aggiunta una nuova data a Roma per gli U2 e Noel Gallagher

I biglietti, com'era prevedibile, sono stati polverizzati questa mattina in pochi minuti e quindi gli organizzatori del concerto degli U2 allo Stadio Olimpico di Roma (sabato 15 luglio), che rientra nel  The Joshua Tree Tour 2017, hanno deciso di aggiungere una nuova data italiana. La band di Bono e The Edge suonerà, sempre preceduta dai Noel Gallagher's High Flying Birds, allo Stadio Olimpico della capitale anche  domenica 16 luglio. 

Con prezzi invariati, i biglietti saranno in vendita dalle 10 di lunedì 23 gennaio su ticketone.it. Gli iscritti al fan club ufficiale potranno accedere ad una prevendita anticipata, dalle 9 di mercoledì 18 gennaio alle 17 di venerdì 20 gennaio. 

Se il live degli U2 sarà incentrato sul celeberrimo album del 1987, è molto dubbia la presenza di nuove canzoni. Probabile invece che Noel Gallagher faccia sentire un nuovo brano, magari tratto dal suo nuovo album, che - come ha dichiarato il mese scorso - dovrebbe completare a giugno. 

venerdì 13 gennaio 2017

NME Awards 2017, Oasis in lizza con Liam, una ristampa e il film Supersonic


Ci sono anche gli Oasis tra gli artisti nominati per gli NME Awards 2017.


La band dei fratelli Gallagher, scioltasi nel 2009, è in lizza per il premio "Migliore ristampa" con Be Here Now, uscito nel 2016 in edizione rimasterizzata, per il premio di "Miglior film musicale" con Oasis: Supersonic, il documentario di Matt Whitecross sui primi cinque anni della band, e per il premio "Eroe dell'anno", categoria in cui è stato nominato Liam Gallagher, grazie ai suoi tweet sempre seguitissimi.

La cerimonia di consegna dei premi avverrà il 15 febbraio alla Brixton Academy di Londra.

Queste le nomination nelle categorie che riguardano gli Oasis.

Miglior film musicale


Oasis: Supersonic
Nick Cave And The Bad Seeds’ One More Time With Feeling
Sing Street
Gimme Danger
The Rolling Stones Havana Moon

The Beatles: Eight Days A Week – The Touring Years


Migliore ristampa

REM – ‘Out Of Time’
Pink Floyd – ‘Meddle’
Oasis – ‘Be Here Now’
Michael Jackson – ‘Off The Wall’
DJ Shadow – ‘Endtroducing’
Blur – ‘Leisure’

Eroe dell'anno

Adele
Beyoncé
David Bowie
Gary Lineker
Liam Gallagher
Millie Bobby Brown

martedì 10 gennaio 2017

Liam Gallagher, nuova data: suonerà da solista in Belgio nel luglio 2017

Nuova data estiva per Liam Gallagher. Il cantante si esibirà come solista al Festival Les Ardentes a Liegi, in Belgio, il prossimo luglio. L'annuncio è arrivato direttamente dal sito del festival, che ha pubblicato questa immagine. 


Come riporta il sito del festival, Liam Gallagher vi si esibirà domenica 9 luglio 2017. I biglietti per le esibizioni del 9 luglio andranno in vendita giovedì 12 gennaio alle 10. Un singolo biglietto dovrebbe costare 55 euro.

Liam pubblicherà un disco da solista tra qualche mese e aveva già fissato una data in Norvegia. Molto probabile arrivino a breve annunci di altre esibizioni estive in qualche altro festival europeo.


lunedì 9 gennaio 2017

Liam Gallagher: "Noel supporta gli U2 dal vivo? Le leccate di culo portano frutti"

È di stamane la notizia dell'ufficialità del tour 2017 degli U2, che avrà i Noel Gallagher's High Flying Birds come special guest anche nella data romana del 15 luglio. 

A stretto giro di posta è arrivato il commento di Liam Gallagher, che non ha resistito alla tentazione di dire la sua sulla decisione del fratello di sostenere la band di Bono. Lo ha fatto ancora una volta usando il suo profilo Twitter e, come al solito, non proprio in punta di fioretto.

"Vedo che tutte quelle leccate di culo stanno finalmente iniziando a dare i loro frutti. Senza vergogna". 

Queste le parole del cantante, che l'anno prossimo pubblicherà il suo primo disco da solista dopo l'esperienza con i Beady Eye. Noel, invece, finirà l'album a giugno e potrebbe sfruttare la vetrina degli stadi con gli U2 per far ascoltare dal vivo il suo prossimo singolo.



Fonte: NME

Noel Gallagher suonerà a Roma il 15 luglio prima degli U2


Sono state confermate le voci che circolavano qualche giorno fa: sarà Noel Gallagher con i suoi High Flying Birds a fare da supporter al prossimo tour europeo degli U2. E suonerà a Roma il 15 luglio 2017.

Il giorno di Natale gli U2, con un video su Instagram, avevano confermato per il 2017 l'uscita dell'album Songs of Experience e una celebrazione per i 30 anni The Joshua Tree. E poco fa è arrivata la conferma ufficiale: il tour sarà negli stadi di Europa e Nord America quest'estate.

"Per me sarà sia un piacere che un onore partecipare a quello che rimane ancora il più grande spettacolo sulla terra". Queste le parole di Noel. 

I biglietti andranno in vendita lunedì 16 gennaio alle 9 su www.livenation.com. Per ulteriori informazioni leggi qui


Queste le date degli HFB:

8 luglio - Twickenham, Londra
12 luglio - Stadio Olimpico, Berlino
15 luglio - Stadio Olimpico, Roma
18 luglio - Stadio Olimpico, Barcellona
22 luglio - Croke Park, Dublino
25 luglio - Stade de France, Parigi
29 luglio - Amsterdam Arena, Amsterdam
1º agosto - Stadio Re Baldovino, Bruxelles

 

venerdì 6 gennaio 2017

Liam Gallagher pubblica per errore dei selfie con le smorfie, poi li cancella

Con un tweet pubblicato oggi Liam Gallagher si dice fiero del figlio Lennon, 17 anni, che sfila oggi in passerella per la prima volta. L'ex frontman di Oasis e Beady Eye accompagna il messaggio con una foto del ragazzo.

In realtà il cantante ha deciso di eliminare il primo tweet e di ripubblicarne uno identico, dato che - come gli hanno fatto notare molti utenti in risposta al secondo tweet - nel primo tweet non aveva pubblicato solo la foto del figlio. Avendo fatto uno screenshot della galleria fotografica, aveva inavvertitamente pubblicato come miniature (sotto la foto principale del figlio) anche alcuni suoi selfie in cui fa le boccacce, evidentemente conservati nella memoria del suo iPhone. Selfie che Liam ha ritenuto di cancellare, ma che ormai erano stati immortalati dai suoi seguaci.

"Non hai imparato a tagliare le foto come si deve", gli fa notare un follower scherzosamente, mentre altri ripubblicano, sempre in risposta al tweet, i selfie del cantante.

Il secondo tweet di Liam
  
Il primo tweet (poi eliminato)
LIAM GALLAGHER SPIEGA I SUOI TWEET
(VIDEO DIVERTENTE - SOTTOTITOLI ITA) 


LinkWithin

Related Posts with Thumbnails