lunedì 30 gennaio 2012

Noel Gallagher: "K.O. contro il Liverpool? Il Manchester City ha obiettivi migliori della Carling Cup"

Noel Gallagher è intervenuto ancora una volta a Talksport, la trasmissione radiofonica durante la quale parla spesso di Manchester City.

Ecco una traduzione della chiacchierata. L'audio è in fondo a questo post.

Noel si è collegato con la trasmissione da Sydney quando lì erano le 5.10 del mattino. "Ha piovuto per 4 giorni consecutivi, uno schifo!", ha esordito. "Prima sono stato in Giappone, quindi non ho avvertito il fuso orario". Al conduttore che gli diceva che la gente fa la fila dietro casa sua per riabbracciarlo Noel ha replicato scherzando: "Sì, ma dovranno pagare".

Il musicista ha commentato l'eliminazione della sua squadra del cuore dalla Carling Cup al termine della doppia sfida contro il Liverpool (0-1 l'11 gennaio e 2-2 il 25 gennaio) dicendo: "Penso che la doppia sfida sia stata equilibrata. Se vai ad Anfield e fai due gol uno si aspetta che tu vinca. Il Liverpool ha giocato come se la sua stagione si decidesse su quello, il Manchester City ha giocato come se avesse un pesce più grosso da friggere, cosa che abbiamo. Va bene, è solo la Carling Cup, dai. Sarebbe stato bello andare a Wembley e vincere, perché avresti avuto un trofeo in tasca a metà del cammino e questo avrebbe ridotto la pressione in un certo modo, ma onestamente non è la cosa più grande in palio. Se verremo eliminati dall'Europa League sarà meglio".

Ecco l'opinione di Noel sul caso Carlos Tévez, che ancora non ha lasciato il City: "Credo che il club stia recitando giustamente la sua parte. Lui e il suo astuto agentino avevano concluso un accordo con il Milan all'insaputa del City. Il presidente gli ha detto che senza il suo consenso non andrà da nessuna parte. Non lo venderemo per 25 milioni di euro, fine. Se non si trasferisce in questa finestra di calciomercato può anche rientrare in squadra, non ci servono soldi". Poi ha aggiunto: "Se l'allenatore dice che non giocherà mai più con il nostro club allora devi sostenere l'allenatore".

Sulla situazione degli attaccanti, alcuni dei quali fuori per infortunio, Noel ha detto che non bisogna lamentarsi troppo: "You've just got to roll with it", commento cui ha fatto seguito uan risata per l'evidente riferimento alla canzone degli Oasis.

A Noel che si diceva annoiato della sua permanenza in Australia a causa soprattutto del cattivo tempo, il conduttore ha risposto così: "Come puoi annoiarti? Sei Noel Gallagher, sei una rock star". Noel ha detto: "Sono una rock star rovinata, sono annoiato". Noel aveva appena scherzato sull'Australia Day, la giornata celebrativa dell'orgoglio australiano, dicendo: "Forse esco con addosso la Union Jack e faccio: Eh? Davvero è l'Australia Day?'".

oasisnotizie



Dream On prossimo singolo dei Noel Gallagher's High Flying Birds

Il prossimo singolo dei Noel Gallagher's High Flying Birds, il quarto estratto dall'omonimo disco d'esordio, è Dream On.

La notizia era trapelata a dicembre, ora la ufficializza noelgallagher.com. Il singolo sarà disponibile dal 12 marzo (nei formati 45 giri, CD e download) con la b-side Shoot A Hole Into The Sun, la prima canzone incisa durante la sessione di Noel Gallagher con gli Amorphous Androgynous.

La b-side è una versione remixata di If I Had a Gun, ascoltabile alla fine del video di AKA ... What A Life!

La versione download del singolo conterrà anche il videoclip del brano, durante il quale Noel compare anche su un ring.

Video: Noel Gallagher dal vivo a Melbourne

Ieri i Noel Gallagher's High Flying Birds si sono esibiti a Melbourne nell'ambito del festivl Big Day Out.



domenica 29 gennaio 2012

Trentesimo post del diario di Noel

Sì ...

Allora, sono rimasto fuori dalla partita per un paio di giorni DI NUOVO!!

Eccoci ... che giorno è oggi? ... Venerdì? Sabato? Chi cazzo lo sa?

L'ultima volta che abbiamo parlato è stato a Sydney, giusto? Mi stavo preparando al Big Day Out?

Bene ... quella mattina mi ero svegliato e indovinate un po'. Sì, veniva giù come Dio comanda ... Voglio dire, che senso HA l'Australia quando piove? Non ha senso. Sono meravigliato dal tempo. "Oh, fanculo!" al cielo, ho detto.

È stato un grande giorno per gli australiani. L'Australia Day. È un giorno in cui celebrano tutte le cose australiane ... Qualunque cosa questo significhi. Fanno ancora parte del dannato Impero, se me lo chiedi, no? Il Sydney Harbour era pieno di barche e navi. Spettacolare. C'erano cannoni che venivano lanciati e lì vicino un aereo dell'aeronautica militare australiana (amico!)... SOTTO LA PIOGGIA!!!!!!!!!!!!

C'è stato un piccolo siparietto con il primo ministro australiano (una certa Sheila dai capelli rossi). Era stata un po' maltrattata da alcuni dimostranti e ha dovuto precipitarsi in una macchina che somigliava ad un taxi. Il fatto è che ha perso una scarpa!! Come Cenerentola!! La notizia si è diffusa tra i dimostranti ... (Che scandalo ... No ... Non sandalo ... non hanno chiarito che stile di scarpa fosse!!!).

Quando sono arrivato sul luogo del festival per continuare la mia battaglia di ingegni con i media australiani (amico), i Kasabian se n'erano andati!! Ho sentito che sono stati bravi, però.

Il mio concerto è stato davvero bello (amico). Sul palco mi hanno lanciato un paio di mutandinen e un cappello eccezionale!! Spero davvero che provengano dalla stessa persona!!

Il giorno seguente mi sono messo in cammino di buon'ora e sono arrivato qui a Melbourne (amico). E la sapete una cosa? No … Vi sbagliate, vedete?, perché si bolle dannatamente (amico). Sissignore!! Il sole s'è messo il cappello e ha piccoli affari di sughero che penzolano dai suoi bordi!!

In TV quaggiù passano ancora ancora Jerry Springer. M'ero dimenticato di quanto quel programma sia psichedelico. C'era un trio di nome … "Sha-toya" e "Jo-neesa" e un tizio il cui nome era "Country". Grandioso. Ho riso finché ha smesso di essere buffo.

Quindi poi mi sono fermato e ho acceso la TV e il telegiornale. La grande storia montata lì era quella della "scarpa".

"Dov'è la scarpa del primo ministro?", chiedevano.
"Chi ha la scarpa?", chiedevano supplicando.
"Dobbiamo trovare la scarpa!!"

Ho gironzolato un po' (non ho trovato la scarpa). Non sta succedendo molto qui, ma quando ero tornato all'hotel LA SCARPA ERA STATA RITROVATA!!!!!!!!!!!!

C'è stato un eccezionale momento alla Monty Python in cui hanno trasmesso in diretta la vera e propria consegna della scarpa alle autorità da quello che sembrava un dimostrante ...

"Eccotela, Cenerentola, ora vai al ballo", ho pensato.

Salvo che poi non l'ha fatto. È andata al campo da tennis. A veder perdere Andy Murray … DI NUOVO!!!

A DOPO.

GD.

PS: Non capisco il motivo di tanto rumore. La scarpa era uno schifo. Una scarpa di pelle nera con la zeppa? Non in questa stagione ... (amico).


28 gennaio 2012

by oasisnotizie

Altri post dal diario di Noel


Video sottotitolato: Noel Gallagher, divertente intervista in Australia

Ecco una divertente intervista a Noel Gallagher registrata in Australia il 23 gennaio 2012 per Triple M, prima del concerto all'Enmore Theatre di Sydney.

Sottotitoli in italiano



sabato 28 gennaio 2012

Noel Gallagher e il suo business sui nomi degli animali domestici

Noel Gallagher ha in mente un nuovo piano per rimpinguare le sue casse: mettere in piedi un business dedicato alla scelta dei nomi di animali domestici. Come spesso accade con Gallagher, si tratta di una boutade venuta fuori durante un'intervista radiofonica, nello specifico in Australia, ma chissà che il chitarrista di Manchester, che ha lasciato gli Oasis nel 2009 dopo l'ennesimo litigio con il fratello e cantante Liam, non faccia sul serio. Del resto le richieste non mancano.

Facendo seguito ad un post del suo diario del tour, Noel ha detto a Triple J: "Se è vero che ho benedetto un bambino l'altro giorno? Lo faccio regolarmente, è la conseguenza di quello che sono. Benedico bambini, dò nomi agli animali domestici. Pensavo di metter su un business via Internet dando nomi agli animali domestici, ma mia moglie non vuole saperne".

Il musicista, in tour con il suo nuovo disco Noel Gallagher's High Flying Birds, uscito ad ottobre, secondo il Sun ha aggiunto: "Da molto tempo la gente mi chiede di dare nomi ai suoi animali. Da un po' questa mia abilità si è estesa ai bambini. Mandatemi la foto del vostro animale domestico e 100 sterilne e io vi dò il nome e ve lo benedico. Ma non sarei Reverendo Gallagher, sarei Molto Reverendo Gallagher. Potrei anche ricavarne benefici fiscali".

oasisnotizie

Video sottotitolato: Noel Gallagher intervistato in Olanda

In questa intervista per la stazione radiofonica olandese 3FM Noel Gallagher parla del suo disco, dei rischi legati al successo e del suo "gatto psichedelico" ...

Sottotitoli by frjd





venerdì 27 gennaio 2012

La batteria di Definitely Maybe finirà nelle mani di Wayne Rooney?

Il calciatore Wayne Rooney potrebbe entrare in possesso di un prezioso cimelio degli Oasis. L’ex batterista della band britannica Tony McCarrol ha, infatti, messo all’asta la batteria utilizzata nelle sessioni di registrazione del primo album del gruppo dei fratelli Gallagher, Definetely Maybe.

"Non ho mai tratto vantaggi economici – ha dichiarato McCarrol, 40 anni, al Sun – dal mio passato negli Oasis. Ci sono state molte opportunità ma non le ho mai sfruttate. Ho preferito vivere una vita normale".

Sulla vendita del celebre strumento il batterista, con gli Oasis fino al 1995, ha detto: "Ho sentito che Wayne Rooney era interessato a comprare la batteria e ho pensato che fosse meglio venderla piuttosto che lasciarla in un magazzino. Ho deciso di metterla all’asta e una parte del ricavato andrà a un’associazione benefica legata alla musica".

Il nome dell’acquirente sarà annunciato il prossimo mese.

giovedì 26 gennaio 2012

Beady Eye primi nella classifica degli LP più venduti nel 2011

I Beady Eye si piazzano al primo, al secondo posto e al quarto posto nella classifica dei vinili più venduti nel 2011, con i singoli The Roller, Millionaire e The Beat Goes On. La band è presente anche al settimo posto, dove piazza Four Letter Word. I Noel Gallagher's High Flying Birds sono quinti con The Death Of You And Me e settimi con AKA ... What A Life!

I Noel Gallagher's High Flying Birds sono secondi dietro i Radiohead nella classifica degli album in vinile più venduti nel 2011. Nella stessa classifica i Beady Eye sono settimi.



mercoledì 25 gennaio 2012

Ventinovesimo post del diario di Noel


Sì, allora ... Non sono della partita da un paio di giorni. Non sono certo di potermi ricordare tutto ciò che è successo. Vediamo ...


Allora ... dove eravamo rimasti? Alla Gold Coast, credo. Quel concerto al Big Day Out è stato abbastanza buono, ricordo. Però quanto cazzo ha piovuto! Come un vero e proprio diluvio biblico. Vaffanculo!! Vieni in Australia, mi hanno detto ... È estate da loro, mi hanno detto ... Quante stronzate.

NON HO FIRMATO PER QUESTA MERDA!!!!!!!!!!!

Ci sono molte somiglianze tra questo posto e la vecchia Inghilterra, il tempo che fa ai festival è una di queste ... Che fottuto raggiro. Mi sono anche sporcato le scarpe di fango mentre vedevo i Kasabian ... Uno scandalo!!!!!!!!

Dal palco sono andato direttamente all'hotel per guardare Man City-Tottenham. Abbiamo faticato, ma alla fine ce l'abbiamo fatta. Super Mario ha messo dentro il gol della vittoria a 10 secondi dal termine. Che druido che è quel ragazzo.

Quindi ora ... due sere fa ho fatto il mio concerto qui a Sydney. Un concerto veramente grandioso. Uno dei migliori dell'intero tour, nessun dubbio!! Alla gente piace cantare le canzoni qui. Sono stati rumorosi e orgogliosi ... Però devo dire che è stata una notte che rimarrà a lungo nella memoria per un'altra ragione. Perché è stata la prima notte che mi hanno tirato un reggiseno sul palco!! Ero così fiero, e lo dovrebbe essere anche la giovane donna, sapete cosa intendo? Mi ha fatto sentire un po' come Tom Jones!!!!!

Ho incontrato alcuni vecchi compagni della mia giovinezza trascorsa bene all'Hacienda. Ci siamo raccontati fandonie e merdate fino alle ore piccole. Non sono sicuro sull'orario in cui ci siamo lasciati, ma so per certo che pioveva a dirotto quando ci siamo lasciati!!

Ieri mi sono svegliato con postumi da sbronza dispettosi. Mi sono sentito come una merda morta. Pioveva ancora. Che cazzo? Non ho fatto molte cose. Ho fissato fuori dalla finestra la pioggia. Mi ha ricordato di quando ero disoccupato a casa, a Manchester, negli anni '80.

È il Nuovo Anno Cinese. L'Anno del Dragone. Il mio figlio più grande sarà felice. AMA i dragoni!

Sono andato a prendere una cosa cinese ieri sera, in un posto chiamato Marigold ... Marigold?? Che nome strano per un ristorante cinese, no?? Comunque mentre aspettavamo il tavolo è entrata quella band, gli UB40 ... Be', dico UB40, era sicuramente il cantante, perchè ho parlato con lui. Non so bene chi fossero gli altri, di certo non erano la stessa formazione che era a Top of the Pops negli anni '80. Poi circa 5 minuti dopo entra quel cantante Billy Ocean, con tutta la corazzata!!! Caribbean Queen e tutto il resto, no? Cercatelo su Google. Cibo eccezionale. Uno dei migliori che abbia mai mangiato, e ne ho mangiati molti.

Stamattina mi sono svegliato ... ANCORA PIOVE, CAZZO. Ho un altro giorno libero.

Mi annoio.

A DOPO.

GD.

24 gennaio 2012

by oasisnotizie

Altri post dal diario di Noel

Noel Gallagher riceverà il Godlike Genius Award

Noel Gallagher riceverà il Godlike Genius Award agli NME Awards di quest'anno. L'ha annunciato in diretta radiofonica Zane Lowe durante il suo programma su BBC Radio 1. L'ex Oasis, che ha intrapreso la carriera solista, ritirerà il premio il 29 febbraio alla O2 Academy di Brixton, a Londra.

Queste le parole di Noel:
"Voglio ringraziare l’NME per avermi conferito questo grandioso riconoscimento. Sogno questo momento da quando avevo 43 anni. Ora accetto il fatto che ora sono un genio, proprio come Dio".
In passato il premio era stato assegnato a Dave Grohl (nel 2011), ai Clash, a Paul Weller, ai Cure, ai Manic Street Preachers, ai New Order e ai Joy Division. La direttrice dell’NME Krissi Murison ha dichiarato:
"Per buona parte degli ultimi vent’anni è stata la voce di un uomo a dominare le pagine dell’NME più di ogni altra. Quest’uomo è Noel Gallagher. Polemico, intelligente, appassionato e costantemente spassoso. Noel parla e vince più facilmente di qualunque altro musicista, ed è solo uno dei motivi per cui il pubblico britannico lo ama così tanto. Il fatto che continui a spingersi oltre i limiti come solista, dimostra che il più talentuoso dei musicisti britannici può fare ancora molto".
A febbraio NME ha previsto l'uscita di un'edizione speciale da collezione dedicata a Noel Gallagher. Ideata dai team dell’NME e della rivista gemellata Uncut, questa edizione conterrà le più importanti interviste a Noel, foto inedite e una competition per vincere gli album autografati dal chitarrista. La rivista sarà disponibile nelle edicole e in versione digitale dal 2 febbraio.

martedì 24 gennaio 2012

Noel Gallagher: "Niente giro qui a Sydney. Sono troppo occupato ad essere eccezionale!"

Intervistato da una radio australiana, domenica Noel Gallagher ha parlato della sua musica, di cosa si prova a tornare in Oceania e ha spiegato anche perché non ha tempo per fare il turista mentre è in tour.

Traduzione qui di seguito, audio alla fine del post.

Il cantautore s'è dapprima lamentato per il maltempo: "Che cos'è questo tempo? Non ho firmato per questo".

Poi c'è stato spazio per una polemica con una band locale. Noel ha detto che "la musica degli Amity Affliction suona come uno stronzo morto". La band australiana ha risposto tramite la sua pagina Facebook scrivendo: "Noel Gallagher odia la nostra band. Mamma, ce l'abbiamo fatta!!!".

L'ex Oasis ha detto quanto aveva scritto nel suo diario del tour, cioè che l'hotel dove è stato "era orribile, pieno di gente grassa con addosso asciugamani. Infernale!". Ha spiegato: "Amo questo posto. Sono stato qui in Australia a suonare quattro volte in vent'anni, non sono certamente abbastanza".

Noel ha risposto su un altro episodio citato nel suo diario del tour. "Se è vero che ho benedetto un bambino l'altro giorno? Lo faccio regolarmente, è la conseguenza di quello che sono. Benedico bambini, dò nomi agli animali domestici. Pensavo di metter su un business via Internet dando nomi agli animali domestici, ma mia moglie non vuole saperne".

Noel ha poi smentito il giornalista. Non è vero che il nome Noel Gallagher's High Flying Birds è stato scelto perché Noel Gallagher non era un nome abbastanza figo. "Non ho mai detto che Noel Gallagher non è un nome cool, ho detto che non è showbiz. Kanye West è un nome showbiz, no? Noel Gallagher suona come un vecchio brontolone del negozio sotto casa. Suona figo se dopo ci metti High Flying Birds, suona come un tizio esotico con la sua band".

"Essere un artista solista ha tarpato un po' le mie ali da festaiolo, ma lo sopporto. Io e Gem eravamo sempre in piedi con gli Oasis sino alle 4 del mattino. Quando arrivava il momento di cantare le canzoni ero allenato e la sbronza era passata. Qui devi cantare appena sali sul palco, il che è una martellata sulle palle!".

Un ascoltatore ha domandato a Noel un pronostico sulla partita tra Manchester City e Tottenham. "Non so, dico un pari. Gioca Balotelli, quindi può succedere qualunque cosa!". Anche se il conduttore non ha capito la parola Balotelli e s'è fatto ripetere da Noel "Mario Balotelli", Noel è stato un buon profeta: l'attaccante italiano ha segnato al'ultimo minuto il gol della vittoria (3-2) dei suoi, ma è al centro di mille polemiche per aver colpito per due volte, la seconda secondo l'allenatore avversario Redknapp intenzionalmente, il rivale Scott Parker al capo, ferendolo, e non è stato espulso perché non visto dall’arbitro Webb.

I Kasabian sono di Leicester e suonano lì in Australia nello stesso festival, ma Noel non ha parlato di calcio con loro. "Non sanno niente di calcio", ha detto Noel, che poi ha aggiunto che la band di Pizzorno e Meighan "è incredibile".

Il chitarrista non è andato in giro per Sydney. "È la prima volta che non mi cacciano da un hotel perché ubriaco. Non ho visto molto qui, ho visto il Sydney Harbour Bridge. Non ho molto tempo per uscire, sono troppo occupato ad essere eccezionale, mi prende molto tempo. Mi chiedi se posso anche uscire e visitare i posti? Non posso. Non puoi fare multitask con l'eccezionalità, amico, puoi solo essere eccezionale. Non puoi fare altre cose, è impossibile. Io l'ho provato. La tua eccezionalità ne risentirebbe. Bisogna rimanere eccezionali. Ascoltate, è una lezione di vita, bambini".

oasisnotizie



I Noel Gallagher's HFB suoneranno al Festival di Benicàssim

Il sito ufficiale di Noel Gallagher conferma la partecipazione dei Noel Gallagher's High Flying Birds al Festival di Benicàssim, in Spagna. L'evento si svolgerà nella città della Comunitat Valenciana nel weekend tra il 12 e il 15 luglio 2012. Per ora confermata la presenza di Stone Roses, Florence And The Machine e Vaccines.

Qui è possibile acquistare i biglietti.

lunedì 23 gennaio 2012

Video: Noel Gallagher dal vivo in Australia

Dopo la Nuova Zelanda è la volta dell'Australia. Reduce dall'esibizione al Big Day Out ad Auckland, Noel Gallagher si è spostato in Australia, dove ha suonato ieri a Gold Coast (sempre per il Big Day Out) e oggi a Sydney all'Enmore Theatre. Durante quest'ultimo show c'è stato un divertente scambio di battute con un fan che su un braccio aveva un tatuaggio dell'autografo di Noel.

Clicca qui per vedere alcune foto della serata di Sydney.

Queste le prossime tappe del tour nell'emisfero australe:

26/01/12 - SYDNEY, Big Day Out, Sydney Showground
29/01/12 - MELBOURNE, Big Day Out, Flemington Racecourse
31/01/12 - MELBOURNE, The Palais
03/02/12 - ADELAIDE, Big Day Out, Adelaide Showground
05/02/12 - PERTH, Big Day Out, Claremont Showground





Ventottesimo post del diario di Noel

Sì ...

Dunque, il concerto di Auckland è stato bello. Era il mio primo festival di sempre e m'ero dimenticato di quanto mi piacciono. (Be', non il mio primo DI SEMPRE, ma sapete cosa intendo).

Sono andato presto sul posto per vedere quei soldati del rock'n'roll, i Kasabian. Com'era piuttosto prevedibile sono stati fottutamente bravi. L'hanno dimostrato in maniera impeccabile. Di grande stile!!!

Il mattino dopo, mentre in una colazione folle impacchettavo e mangiavo, ho avuto un siparietto eccezionalmente buffo con uno che lavora all'hotel nella mia camera. Non mi ci addentrerò perché per iscritto non sembrerà bello, ma è stata una roba classica alla Laurel & Hardy. Ve lo racconterò la prossima volta che ci vediamo.

Ieri all'aeroporto ho incontrato una donna che è venuta e mi ha chiesto di fare una foto con suo marito ... "Aww, dai", mi dice. "Lo manderesti al settimo cielo ... I suoi amici lo prendono sempre in giro perché somiglia a te!!!!!". Affascinante, eh? Come si fa a rifiutare questa richiesta?

In aereo ero seduto accanto ad un prete!!!!!!!!!! Non so perché valga la pena menzionarlo, ma vale. Un vero prete, cazzo. Aveva tutto l'equipaggiamento addosso e tutto ... Grandioso!!!!!

Tranne un cavilloso criminale, alla dogana e all'ufficio immigrazione hanno fatto le cose con competenza. Sono giunto qui nella Gold Coast ieri sera tardi (ho detto Gold Coast, non golf course [campo da golf, ndr]!!).

Questo hotel è un incubo. È proprio un dannato resort per vacanze. Pieno di gente del cazzo con addosso asciugamani. Inferno sulla terra.

A DOPO.

GD.

22 gennaio 2012

by oasisnotizie

Altri post dal diario di Noel

Qui alcune foto di Noel al Big Day Out

XFM Award 2012, vota per i Beady Eye

Votate qui per i Beady Eye all'XFM Award 2012, il premio assegnato ogni gennaio dalla stazione radiofonica XFM al miglior album di debutto britannico dell'anno appena conclusosi. Per ogni categoria si possono indicare 3 preferenze. Alla prima saranno assegnati 3 punti, alla seconda 2 punti e alla terza 1 punto.

domenica 22 gennaio 2012

Intervista sottotitolata: Noel Gallagher su Beady Eye, tour solista e altro

In questo video l'intervista rilasciata da Noel Gallagher in Nuova Zelanda al canale televisivo 3 News al giornalista David Farrier. Si parla di Liam e dei Beady Eye, della Nuova Zelanda e delle differenze tra un tour solista e un tour con una band.

Sottotitoli in italiano by youtube.com/frjdoasisfan.



XFM Award 2012, vota per Noel Gallagher

Votate qui per Noel Gallagher all'XFM Award 2012, il premio assegnato ogni gennaio dalla stazione radiofonica XFM al miglior album di debutto britannico dell'anno appena conclusosi. Per ogni categoria si possono indicare 3 preferenze. Alla prima saranno assegnati 3 punti, alla seconda 2 punti e alla terza 1 punto.

Video: Noel Gallagher torna a suonare in Nuova Zelanda

Venerdì 20 gennaio i Noel Gallagher's High Flying Birds hanno chiuso ad Auckland, in Nuova Zelanda, la diciottesima e ultima edizione di sempre del Big Day Out.



Scaletta

(It's Good) To Be Free
Everybody's on the Run
Dream On
If I Had a Gun...
The Death of You and Me
Wonderwall
Supersonic
AKA... What a Life!
Talk Tonight
Half The World Away
(Stranded On) The Wrong Beach
The Importance of Being Idle
Don't Look Back In Anger


giovedì 19 gennaio 2012

Noel Gallagher: "Difficile per Liam cantare canzoni che non scrive lui"

Qualche giorno fa Noel Gallagher ha rilasciato un'intervista allo Yorkshire Evening Post, facendo delle dichiarazioni sul ruolo del fratello Liam negli Oasis, la band nata dal sodalizio musicale dei due Gallagher nel 1991 e ascesa in breve nell'olimpo della musica mondiale.

Una storia musicale, quella dei fratelli di Manchester, contraddistinta da continue frizioni e capolavori del Britpop e del rock, conclusasi in maniera burrascosa nel 2009, con un litigio prima di un concerto a Parigi e la decisione di Noel di lasciare la band.

Secondo Noel cantare pezzi scritti da altre persone sarebbe per Liam un problema:

"Ho spesso pensato che il ruolo di Liam negli Oasis deve essere stato difficile, cantare le canzoni di qualcun altro. Puoi leggere le parole e capire letteralmente cosa significano, ma non le capisci istintivamente".

"Ora so quando scrivo una canzone come suonerà e quando la finirò in studio. If I Had A Gun è ovviamente una canzone d'amore, ma io so di cosa parla. Quando canto so cosa voglio dire, so chi è la persona, posso trasmettere il suo sentimento un po' meglio. Per tutte le altre canzoni so trasmettere la storia che c'è tra i versi. L'ho scritta io, quindi so cosa vuole dire".
Noel Gallagher's High Flying Birds è stato il secondo album più venduto del 2011 nel Regno Unito secondo la Official Charts Company, con circa 500.000 copie, dietro Mylo Xyloto dei Coldplay (900.000 copie vendute).

oasisnotizie - via NME


Ventisettesimo post del diario di Noel

Sì ...

Sono arrivato in Nuova Zelanda. Ad Auckland, per la precisione. È estate!!!

Il sole è lì. Forte e orgoglioso. È stata una cazzo di sgobbata ieri però. Quando perdi ore di sonno la cosa ti ammazza.

Una ragazza è venuta da me all'aeroporto in Giappone. Era incinta. Mi dice: "Puoi toccarmi lo stomaco e benedire il mio bambino?". Scusa? "Per favore toccami lo stomaco e benedici il mio bambino".

Ok ... ecco, ragazza ... considerati benedetta. Poi mi dice: "Per favore puoi dare un nome al mio bambino?". Cosa? "Per favore dai un nome al mio bambino". Cosa? Ora? Proprio ora? "Sì, per favore".

Ok ... è un maschio o una femmina? "Oh, ancora non lo so!" .... Accidenti ... ci vediamo a metà gravidanza, eh?

Comunque il volo è andato bene. Almeno ho sonnecchiato un po'. Il fuso orario non è malaccio quando ti allontani così tanto. Mi sento di nuovo normale.

Non venivo in Nuova Zelanda dal 1997. Non ricordo nulla!! Il mio tour manager mi ha informato che può darsi che abbia fatto un'improvvisata nel bar di un hotel attorno ad un pianoforte a cantare canzoni con quel cantante, Joe Cocker! Non me lo ricordo per niente! Pauroso, eh?

Non vedo l'ora che arrivi il concerto di domani. Il mio primo festival dell'anno. Ci sono anche i Kasabian, quindi dovrebbe essere una figata.

A DOPO.

GD

19 gennaio 2012

by oasisnotizie

Altri post dal diario di Noel

mercoledì 18 gennaio 2012

Ventiseiesimo post del diario di Noel

Sì ...

Allora ieri ho partecipato ad una trasmissione televisiva giapponese in onda al mattino. È stato quanto meno bizarro. Presentata da una comica (comedian, ndr) ... come le chiamate, comedienne, o in un altro modo?

In ogni caso l'intervista è andata come va di solito ... le solite domande seguite dalle solite risposte, finché dal nulla e senza preavviso (in realtà potrebbe esserci stato un preavviso ... è dura dirlo qui!) inizia a cantare quella canzone di Mariah Carey (o è di Dolly Parton?), "I Will Always Love You"!!!!! E non si è trattenuta mica, ha cantato ad alta voce, cazzo. Quindi ha cantato un ritornello e un verso e il gran fottuto finale ... poi ... silenzio … Niente di più di qualche ridolino del pubblico in studio … Niente … AMO FOTUTTAMENTE QUESTO PAESE!!!!!!!!!!!

Il concerto è stato molto bello. Non solo è stato scioccante tornare a fare le cose così di corsa, è tra i migliori che abbiamo fatto sinora!

La mia più grande e nuova fan, quella ragazzina, era di nuovo lì. Aveva gli stessi vestiti (pesciolino puzzolente!!). Ha insistito nel dirmi che mi adorava mentre mentre reggeva una lettera per me come un artificio magico ... strana ragazza.

Devo andare. Sono in piedi dalle 4.30 del mattino e però sono in ritardo ... Come può essere????

A DOPO.

GD.

18 gennaio 2012

by oasisnotizie

Altri post dal diario di Noel

Venticinquesimo post del diario di Noel

Dunque, il concerto è andato bene, come ci si aspettava per una band che non suonava da oltre un mese. La vecchia voce sembra tenere e così via. Stasera mi aspetto che sia un po' meglio. Di solito ci vogliono circa 4-5 concerti per tornare nel groove (non che noi facciamo davvero groove!).

Comunque c'erano sempre i soliti sospettati. In prima fila c'era lo striscione "Noel o morte". L'ultima volta che lo vidi era un po' un nastro giallo attaccato ad un pezzo di stoffa nero. Ora s'è fatto tutto elegante! Come un vero e proprio stendardo ... Bravi!!!!

Ora non so se voi sappiate questo, ma durante i concerti in Giappone tra le canzoni c'è un silenzio di tomba. Non sono certo del motivo, ma è molto sconcertante. Alla fine di ogni canzone ricevi applausi tonanti per circa 10 secondi e poi ... silenzio totale.

Ma ieri sera una che può essere descritta come una ragazzina ha continuato a gridare "affermazioni" piuttosto strane. Aveva la STESSA IDENTICA voce del mio figlio maggiore, cosa che, in sé, mi ha fatto proprio cadere le braccia. Ed è questo che doveva dire, e il fatto che l'abbia detto con quell'inquietante sguardo d'acciaio lo ha reso ancora più bizzarro ... sentite qui:

- NOEL, TI AMO!! (Abbastanza giusto ... chi è che non si ama, eh?)
- TI AMO, ANCHE QUANDO SONO A SCUOLA!! (Ok?)
- PUOI BACIARMI ... PER FAVORE? (Cosa? Ora? … Proprio ora?)
- NOEL, SEI IL MIO UOMO IDEALE!! (Uomo ideale?)
- POSSO SPOSARTI? (Ehm ... no)
- VOGLIO IL TUO PICK!!! (Scusate ...)

Ha detto PICK … il mio plettro (guitar pick, ndr), maiali pervertiti … comunque gliel'ho dato dopo il concerto, solo per essere carino e così via (il plettro!!). Tutto sommato una bella serata.

Ora torno a Kiddyland per fare un po' di compere. È un negozio di giocattoli ... vende giocattoli ... non bambini ... non sono Madonna!!!!

A DOPO

GD.

16 gennaio 2012

by oasisnotizie

Altri post dal diario di Noel

martedì 17 gennaio 2012

Noel Gallagher's High Flying Birds al secondo posto tra i dischi più venduti del 2011 in UK

Coldplay, Noel Gallagher's High Flying Birds, Florence & The Machine e Foo Fighters si sono rivelati tra gli artisti più venduti del 2011.

Secondo la Official Charts Company i Coldplay hanno ottenuto il maggiore successo dell'anno con il singolo "Paradise", che ha venduto oltre 410.000 copie nel Regno Unito e con l'ultimo album "Mylo Xyloto", che ha venduto oltre 900.000 copie, nonostante sia stato pubblicato negli ultimi mesi dell'anno, a ottobre.

Il debutto solista di Noel Gallagher, "Noel Gallagher's High Flying Birds", è al secondo posto dei più venduti del 2011, con quasi 500.000 copie vendute nel Regno Unito. Anche il disco dell'ex Oasis è stato pubblicato ad ottobre. A seguire in classifica si collocano Florence & The Machine, Foo Fighters e Mumford And Sons. Al sesto posto i Kasabian, poi gli Snow Patrol e all'ottavo Noah & The Whale, seguiti dal successo "Suck It And See" degli Arctic Monkeys, che guadagnano la decima posizione nel Regno Unito.

(grazie a Oasis Mania)

Video: Seconda serata di Noel Gallagher dal vivo a Tokyo

Come già detto ieri, c'era anche Whatever in scaletta.





lunedì 16 gennaio 2012

Video: Noel Gallagher sui suoi dischi preferiti e sulla possibile reunion con Liam

In questa intervista per una testata francese Noel Gallagher parla dei suoi dischi preferiti, di come ha creato il suo disco solista e della tanto chiacchierata reunion con il fratello Liam.

Sottotitoli by youtube.com/frjdoasisfan



Noel Gallagher a Tokyo suona anche Whatever

Prima delle due serate alla Tokyo Dome per i Noel Gallagher's High Flying Birds. Suonata anche Whatever.


Setlist

1. (It's Good) To Be Free
2. Mucky Fingers
3. Everybody's on the Run
4. Dream On
5. If I Had a Gun...
6. The Good Rebel
7. The Death of You and Me
8. Freaky Teeth
9. Wonderwall
10. Supersonic
11.(I Wanna Live in a Dream in My) Record Machine
12. AKA... What a Life!
13. Talk Tonight
14. Soldier Boys and Jesus Freaks
15. AKA... Broken Arrow
16. Half The World Away
17. (Stranded On) The Wrong Beach
18. Whatever
19. Little By Little
20. The Importance of Being Idle
21. Don't Look Back In Anger


Ventiquattresimo post del diario di Noel

Dunque, la roba promozionale non è stata molto dolorosa. Abbastanza divertente in realtà. A parte un tizio che quando parlava sembrava una caffettiera a filtro, non è stato molto impegnativo.

Mi sono state fatte molte domande su molti argomenti diversi come …

- L'ambiente.
- Politica.
- Nuova musica o la sua mancanza.
- Il Music Bizness … (pare sia un po' merdoso al momento ... non posso dire che me n'ero accorto!!).
- Viaggio nel tempo (per davvero!!).
- Il terremoto.
- Lady Gaga?
- Gli Stone Roses.
- Torte alla crema.
- Manchester City (ovviamente).
- Mario Balotelli (naturalmente).
- E, com'era prevedibile, ... i giapponesi (sono ossessionati dall'idea che si ha di loro).

Come potete vedere, tutta roba molto interessante.

Un tizio mi ha mostrato la rivista per la quale sto facendo l'intervista e devo dire che se non l'avessi saputo avrei pensato che fosse un giornalino porno, a giudicare dalla copertina!!

Ho fatto un po' di prove ieri sera. Non suono da circa cinque settimane ora. Ora sto soffiando sulle ragnatele, per così dire. Tendo a dimenticarmi gli assoli di chitarra se ho un bel po' di tempo libero. Abbiamo fatto un buon lavoro, ma erano cresciute un casino di ragnatele!!

Giornata grigetta, oggi. Il Potente mi ha ordinato di andare a trovargli un po' di giocattoli. Nello specifico, e qui cito, "robots che camminano e parlano senza batterie o telecomando". Intende fottuti robot reali??? In bocca al lupo, eh??

A DOPO.

GD.

16 gennaio 2012

by oasisnotizie

Altri post dal diario di Noel

Riparte da Tokyo il tour dei Noel Gallagher's High Flying Birds

Riparte il tour dei Noel Gallagher's High Flying Birds. Stasera e domani sera suoneranno alla Tokyo Dome City Hall.

Il sito ufficiale di Noel Gallagher annuncia anche tre altre date in Giappone:

23/05/12: TOKYO, Budokan
24/05/12: NAGOYA, Aichi Prefectural Art Theater
26/05/12: OSAKA, Osaka Municipal Central Gymnasium

Al Budokan si esibirono gli Oasis nel febbraio 1998.

domenica 15 gennaio 2012

Ventitreesimo post del diario di Noel

Compagni … Fatemi cominciare augurando a tutti voi un felicissimo anno nuovo.

Sono nella grande città di Tokyo, in quella grande nazione che è il Giappone.

Ho un paio di concerti qui prima di trasferirmi in Australia e Nuova Zelanda. Com'era prevedibile, si geeeeeeeeeeela.

Sono riuscito a schiacciare un piccolo pisolino stanotte, il che è sempre un bel vantaggio qui.

Non vedo l'ora che arrivino questi impegni del 2012. Se quest'anno sarà bello metà di com'è stato l'anno scorso allora potrei veramente pensionarmi. Che senso avrebbe proseguire??

E in ogni caso il mondo non deve finire quest'anno?? Fanculo ai Maya, dico io!!!

Ora sto guardando i play-off di NFL. Partita grandiosa. 49'ers - Saints. Commento in giapponese!! Molto folle!!!

A DOPO.

GD.

15 gennaio 2012

by oasisnotizie

Altri post dal diario di Noel

sabato 14 gennaio 2012

I Noel Gallagher's High Flying Birds tra le nomination per i BRIT Awards


Ci sono anche i Noel Gallagher's High Flying Birds tra le nomination per i BRIT Awards 2012. Sono stati selezionati nella categoria British Male Solo Artist insieme a Ed Sheeran, James Blake, James Morrison e Professor Green.

Gli Oasis hanno vinto sei BRIT Awards, tra cui l'Outstanding Contribution To Music Award nel 2007 e il BRIT Album Of 30 Years nel 2010 per (What's The Story) Morning Glory?. Quest'anno la cerimonia sarà condotta da James Corden e si terrà alla O2 di Londra martedì 21 febbraio in diretta su ITV1.

venerdì 13 gennaio 2012

La figlia di Noel Gallagher fa la modella

Ecco una foto di Anais, undici anni, figlia di Noel Gallagher e Meg Matthews, sua ex moglie. L'ha pubblicata Meg su Twitter e l'ha scattata il noto fotografo di moda Mario Testino. Anais è nella lista delle modelle dell'agenzia Select Model Management. Nel video seguente dal minuto 0.35 Anais indossa abiti e canta per la collezione Paul Smith Children del 2011.




Stesera su Rai RadioDue Noel Gallagher in concerto da Amsterdam

Venerdì 13 gennaio, dalle ore 21:00 circa, Radio2 trasmetterà il concerto di Noel Gallagher’s High Flying Birds, registrato ad Amsterdam. La serata è presentata da Federica Gentile.

Radio2 Live presenta il grande debutto da solista dell’ex leader degli Oasis, Noel Gallagher, nel progetto High Flying Birds. Un concerto registrato al Melkweg di Amsterdam lo scorso 30 novembre dalla radio nazionale olandese NOS-3FM, e offerto alle radio pubbliche europee del circuito EBU-Eurosonic.
Dopo il polemico scioglimento degli Oasis, Noel Gallagher ha iniziato una nuova vita musicale. Il cantante, autore e chitarrista di Manchester, uno dei nomi più noti e significativi del rock britannico degli ultimi vent’anni, ha inaugurato il progetto Noel Gallagher’s High Flying Birds. E proprio con questo nome, ispirato a una canzone dei Jefferson Airplane, si è presentato in tour e ha pubblicato il suo album, uscito lo scorso ottobre. Questo disco, come ha annunciato lo stesso Gallagher, sarà seguito presto da un altro album personale, in uscita nel 2012. Noel Gallagher’s High Flying Birds, lavoro acclamato dalla critica e dal pubblico, conserva la sostanza del marchio sonoro e del feeling degli Oasis, del lato più ricco e sfaccettato della band, dal punto di vista musicale. Noel continua la sua grande carriera musicale all’insegna del miglior pop-rock ascoltato negli ultimi mesi, e in concerto propone anche i grandi successi degli Oasis che tanta fortuna gli hanno dato. La formidabile avventura del Britpop continua.

Radio2 Live è a cura di Gerardo Panno.

Regia di Andrea Cacciagrano.

GUARDA TUTTO IL CONCERTO



martedì 10 gennaio 2012

Noel Gallagher: "Il ritorno in campo di Paul Scholes è ridicolo. Titolo al City? Quest'anno occasione storica"

Noel Gallagher era al City of Manchester Stadium domenica e ha visto il suo Man City sconfitto per 3-2 dai rivali del Man United. Ne ha parlato ieri a Talksport, dove interviene di frequente (trovate l'audio sotto la traduzione).

Dr Octagon, come viene soprannominato in trasmissione, ha detto che a Capodanno ha fatto una festa a casa sua con 10 o 12 persone, senza alcun VIP. Sara, sua moglie, l'ha organizzato con due settimane di anticipo e Noel non ha tirato fuori la chitarra. "Non mi siedo lì come un idiota con la chitarra a fare: 'Cosa volete sentire?'. Scordatevelo, amici'. Il party è finito alle 2 o alle 3, abbiamo figli".

Capitolo derby. Il City è uscito sconfitto dall'attesa sfida di FA Cup contro lo United (già battuto per 6-1 in campionato due mesi fa) al termine di una partita emozionante, che ha visto il ritorno in campo di Paul Scholes dopo il ritiro di maggio. "Tornare in campo a otto mesi dal ritiro non mi dice molto. Forse si è ritirato troppo presto? No, per sua stessa ammissione le sue gambe erano 'partite' ... Non può fornire a metà stagione ragioni esaurienti sul perché non ce la facesse poi e poi fare: 'Sono ancora eccezionale'. Penso che per voi sia bello rivederlo, ma è un po' ridicolo, perché voi del Manchester United state cercando disperatamente un centrocampista centrale e se rimettete lui mi state dicendo che non siete nelle condizioni di comprare nessuno", ha detto Noel.

"L'espulsione di Kompany? È stato un grande tackle, avrebbe meritato il giallo. La reazione dei tifosi sugli spalti dice tutto: quando è spuntato il cartellino rosso è stata una gaffe", ha detto Noel sull'espulsione che ha condizionato la gara.

"Se mi ha fatto male perdere con i rivali cittadini? Il giorno prima avevo detto che se fossimo usciti non sarebbe stato un disastro, perché la coppa l'abbiamo vinta l'anno scorso. Detto questo, spero che lo United arrivi in finale e venga sconfitto. Credo che sarebbe stato bello vincere e forse uscire al turno successivo, ma devo dire che non sono mai stato così orgoglioso come ieri al fischio finale, perché meritavamo almeno il pari. Credo che a Mancini debba essere riconosciuto il merito, penso che ieri siamo stati fantastici. E non dimentichiamoci che ieri ci mancavano Barry, Yaya Touré ... Il disastro maggiore è che perderemo Kompany per quattro partite".

Sulle prospettive in campionato: "Penso che scenderemo di 3 o 4 punti rispetto al primo posto, perché Yaya sarà fuori sette partite. Abbiamo questa importante partita contro il Tottenham. Penso che ad aprile-maggio ce la possiamo fare e che oggi abbiamo dimostrato che il 23 aprile il Man United verrà in casa nostra e gliele suoneremo. La cosa più evidente del secondo tempo è stata la modestia del Man United. Molti tifosi del Man United con cui ho messaggiato erano scioccati, dicevano che se la partita fosse proseguita avrebbero perso 5 o 6 a 3. Avremo la lotta per il titolo più bella degli ultimi decenni".

"Scommetto che li ritroveremo anche in Europa League, è la stagione di City-United, grandi partite ovunque", ha aggiunto Noel. "Il Manchester City ha più che mai l'occasione di vincere il titolo quest'anno, perché il Man United è in un periodo di transizione, il Chelsea fa schifo, il Liverpool fa schifo, l'Arsenal ha i suoi difetti. Penso che se non lo vinciamo quest'anno sarà una grossa delusione".

ASK NOEL (domande degli ascoltatori)

Se facessi l'amore con un altro uomo, chi sarebbe?
"Credo Mario Balotelli".

oasisnotizie




I Noel Gallagher's High Flying Birds saranno al Coachella Festival


I Noel Gallagher's High Flying Birds saranno al Coachella Festival, in California. Si esibiranno il 14 e il 21 aprile 2012. Info qui.

domenica 8 gennaio 2012

Video con sottotitoli: Noel Gallagher diverte sulla BBC al Graham Norton Show

Noel Gallagher è stato intervistato il 6 gennaio al Graham Norton Show, su BBC 2. Noel ha scherzato sul suo incontro con il Sovrano di Tonga a Los Angeles. In studio con l'ex Oasis c'erano gli attori Gerard Butler, Karen Gillan e Martin Freeman.

Video caricato su dailymotion.com/frjdoasisfan. Alta definizione HD 720p. Sottotitoli in italiano


(sottot.) Noel Gallagher al Graham Norton Show... di frjdoasis



sabato 7 gennaio 2012

Noel Gallagher: "John Lennon userebbe molto Internet. Britpop periodo fantastico, oggi è uno schifo"

L'altro ieri Noel Gallagher è stato intervistato anche da Steve Wright a In The Afternoon, in onda su BBC Radio 2. Ecco di cosa ha parlato. Sotto il post è possibile ascoltare l'audio.

All'inizio Noel ha glissato su una domanda su Liam dicendo: "Prossima domanda? ... Parliamo di sport".

Che opinione hai dell'era Britpop?

"È stato l'ultimo grande assalto alle classifiche da parte della musica alternative, ora le chart sono molto diverse. Il giorno di Natale vedevo Top of the Pops ed è stato pauroso. Ogni canzone suonava come se provenisse dallo stesso ambiente musicale: c'era un po' di rap e tutti suonavano in una voce soul di oltreoceano, era uno schifo. Credo che nel Britpop avessimo Pulp, Oasis e Blur tutti molto diversi, vendevamo tutti molti dischi e la gente allora i dischi li comprava. Ed eravamo tutti grandi band dal vivo, cosa che ora è scomparsa. È stato bello farne parte. Allora abitavo a Camden ed era più o meno il centro dell'universo. Eravamo tutti giovani e single, è stato un periodo veramente fantastico. Ci ripenso solo quando mi ci costringono le interviste, non mi rendevo conto di quanto fossimo grandi".

Stai scherzando?

"No, è stata tutta una progressione graduale: Knebworth ovviamente - che finì per essere la cosa più grande che abbiamo mai fatto - ma avremmo potuto fare sold out per 7 sere a Knebworth e pensavamo: 'Torniamo l'anno prossimo e facciamo 4 sere', capisci?".

Quando ti sei reso reso conto che le canzoni fossero così magiche e che sarebbero durate?

"Credo attorno al 2005, quando abbiamo fatto l'album Don't Believe the Truth e ci siamo resi conto che avevamo un pubblico nuovo o che i ragazzi si erano fatti più giovani. Forse ci metteva un po' a disagio ai primi concerti: 'Che ci fanno questi ragazzini qui che ci fissano? Non dovreste essere a scuola?'. E poi conoscevano tutte le canzoni dei primi due dischi. Solo allora ci parve evidente che il disco aveva acquisito una vita propria e che era diventato un classico, come un disco dei Sex Pistols o dei Beatles. Mi sono sentito immensamente orgoglioso, ma all'ora non ce ne rendevamo conto. Era solo un giovedì in cui facevi il soundcheck a Knebworth e poi wow".

Come è cominciata la passione per la musica?

"Il tarlo per me è cominciato negli anni Ottanta, quando registravo su cassetta le classifiche musicali, le top 40 dalla radio. Ricordo che l'altra sera ero seduto con mia moglie di fronte alla TV e vedevamo su un canale musicale questa maratona di video degli anni Ottanta e mi sono reso conto di quanto fosse grandioso quel periodo per la musica pop: tutti avevano un aspetto diverso, un sound diverso, ognuno aveval a cosa sua. È allora che cominciò la mia ossessione per la musica, registrando le top 40. Poi ebbi la chitarra, imparai a suonare dalle canzoni alla radio e poi andò avanti da lì. Poi sentii i Beatles e dissi: 'Wow, questa è la mia musica!'".

Quando hai ascoltato per la prima volta i Beatles?

"Sono nato il giorno che uscì Sgt. Pepper's e la mettevano alla radio in ospedale. Dò la colpa a questo per la mia ossessione con i Beatles. Ricordo She Loves You, quando morì John Lennon in TV ci fu un'enorme retrospettiva sulla sua vita e i Beatles avevano acquisito una vita propria".

Com'è successo? Eravate fratelli e quindi ...

"No, prima del Britpop c'era un movimento o una scena che divenne nota come Madchester. Ero roadie per una delle band di questo movimento ed ero felicedi andare in giro per il mondo, sistemare la strumentazione, era fantastico. Una sera ero a Monaco e telefonai a mia madre. Chiesi come stava Liam. Mi disse: 'Sta provando con una band'. E io: 'Cosa?'. 'Sì, sta in una band'. 'A fare che?'. 'Canta'. E io: 'Canta? Ho condiviso con lui una stanza per tutta la mia vita con la mia chitarra, mi sedevo lì e la suonavo di fronte a lui e lui non ha mai ... diceva solo: 'Ehi, tu, strambone'. Pensai: 'Canta?'. Alla fine del tour tornai e andai a vederlo e pensai: 'Hanno qualcosa ...'. Avevano un po' di canzoni, poi mi chiamarono per circa un mese a suonare con loro. Appena ci andai pensai ...".

E come hai cominciato a scrivere canzoni?

"Nel 1991 venivamo da quella scena Madchester e la mia musica era un po' così. Ricordo che un giorno nel mio appartamento di Manchester scrissi Live Forever. E sembrò che la sera prima avessi scritto un tipo di musica e il mattino dopo qualcos'altro. E tutto partì da quella canzone. La portai in sala prove, la suonai a tutti e Bonehead, l'altro chitarrista, disse: 'No no, non è tua, l'hai trovata da qualche parte'. E pensa ancora oggi che non sia una canzone mia! E io: 'No, mi è venuta così in un sogno' ... ma per me la registrazione delle canzoni è una cosa e il forgiare, la scrittura delle canzoni è un fatto di ispirazione. Sto lì seduto a vedere la TV e magari ho nella testa una melodia che ho suonato migliaia di volte senza che significasse nulla, poi vedi qualcosa
alla TV e ti viene il primo verso. Deve essere 'accesa' tutte le volte".

E il primo album?

"Ho fatto abbastanza album da capire quando ... in quel caso dopo il missaggio pensai che quello era un album buono. E decisi davvero di metterci dentro tutto, di spassarmela e di fare del mio meglio per trasmetterlo al pubblico".

Cosa cambia tra Oasis e High Flying Birds?

"Non hai la rete di sicurezza. Quando facevi uscire un album con gli Oasis su 11 canzoni dal vivo ne facevi in genere forse 5 o 6, tanto avevi sempe la sicurezza di un catalogo di vecchie canzoni che ti avrebbe garantito un grande concerto ovunque. Stavolta ho iniziato suonando 12 nuove canzoni di fila, quindi non posso concedermi il lusso di fare un concerto da rock'n'roll star. È ua cosa diversa, ma penso che la gente ci sia entrata dentro".

Suoni canzoni degli Oasis?

"Sì, devo farlo, non ho abbastanza materiale che mi legittimi ad estorcere alla gente una grande quantità di denaro per venire a vedermi dal vivo. Ne sto facendo 7 o 8, ci sono un po' di b-side oscure".

Sei sempre molto sicuro di te, ma sai essere ragionevole. Sei davvero così?

"Dovreste parlarne con mia moglie, non so proprio come descrivere me stesso. So cosa voglio quando sono in studio e come deve andare quando suono dal vivo. Gli Oasis erano una democrazia, ora non sono in una democrazia, ora è come dico io, raramente come dicono i tizi che pago per suonare con me. A volte faccio loro uno sguardo mortale. Faccio loro: 'Non deve andare così'. 'Ma io penso ...'. 'Non pensare ...'".

Hai incontrato John Lennon?

"No. Ora suona un po' come se colessi sminuirli, ma ho conosciuto gli altri tre. Ho conosciuto George Harrison grazie alle amicizie della sua ex moglie Meg Matthews . "Mi ha detto 'Vorresti condividere con me una Heineken?'. E io: 'Oh, Dio'. E ho incontrato Paul McCartney a Milano, ormai ci dovrei essere abituato, ma ancora lo vedo così: 'È il tipo che era nel video di All You Need Is Love!'. E la cosa mi sconvolge la testa e penso sia lo stesso per lui! Ahah!".

Sarebbe fantastica una band con te e Paul McCartney?

"Forse mi limiterei a stare lì in piedi e lui mi farebbe uno sguardo mortale dicendomi: 'Fai qualcosa'. E io: 'Guarda che scarpe che ha! Da dove le ha prese?'".

Cosa pensi che farebbe oggi John Lennon se fosse vivo?

"Era un artista incredibile, sarebbe bello vedere cosa avrebbe fatto oggi. Penso che avrebbe abbracciato massicciamente Internet, avrebbe fatto trasmissioni. Penso che nell'ultimo decennio il mondo si sia fatto molto 'politico' e penso che lui ne sarebbe stato molto coinvolto, avrebbe fatto musica politica. Nessun dubbio, sarebbe stato coinvolto nella rivoluzione tecnologica e nella politica mondiale. È una grande perdita, ma almeno ha lasciato musica favolosa".

_____

Noel ha detto anche che di Dream On esiste una "versione pulita" senza le parolacce che vengono censurate alla radio e che "gli High Flying Birds non sono una band. In un momento di follia una sera decisi che non mi sarei chiamato Noel Gallagher e basta, anche se è il mio nome, ma Noel Gallagher qualcosa".

Anche un parere sulla percezione dei concerti: "La cosa bella della musica è che tutti andiamo a vedere concerti e li percepiamo in maniera diversa. Sono stato a concerti che pensavo fossero terribili, invece la gente mentre uscivamo dal luogo del concerto mi fermava e mi faceva: 'È la cosa più grandiosa che abbia mai visto'. Spero che i miei la gente li afferri".

by oasisnotizie



venerdì 6 gennaio 2012

Noel Gallagher scherza sui giocattoli dei figli ed esulta per la reunion dei Roses

Intervenuto ieri mattina al Breakfast Show di BBC Radio 1 con Zane Lowe, Noel Gallagher ha toccato vari argomenti. Sotto trovate traduzione e audio della chiacchierata.

All'inizio ha scherzato sui regali ricevuti dai figli. "Preferisco il Capodanno al Natale. A Natale devi costruire quei giocattoli per i figli ... Stavo montando un giocattolo per mio figlio che ha quattro anni, poi ho visto la scatola che lo conteneva e ho letto: 'dai 4 ai 6 anni'. Mi ci sono voluti due giorni per montarlo usando un mini cacciavite che si adattava alle mani di un bambino! Mio figlio era lì in piedi, mi guardava come un folle e mi diceva: 'Dai, dai, dai!'. Ero lì seduto come un uomo distrutto in una macchina a pensare: 'Perché ho fatto dei figli? Non me lo so spiegare' ... Voglio salutarlo, buongiorno Donovan, capitano!".

Poi Zane Lowe ha detto che rimpiange i tempi in cui i LEGO erano grandi, non piccoli come oggi. Noel ha risposto: "Ti dirò una cosa che ti sconvolgerà la mente: i LEGO sono rimasti della stessa dimensione, sei tu che sei diventato più grande ... Puoi fare tutti i graffi e i remix che vuoi (Zane è un DJ, ndr), ma non riesci a maneggiare la fisica di base".

Il cantautore ha rivelato che la sera del primo concerto come solista, il 23 ottobre scorso a Dublino, ha dovuto navigare a vista, senza un piano preordinato. "Con il primo concerto ho navigato a vista. Non suonavo in un posto così piccolo da un po', di solito provavo in stanze più grandi di quella. E la cosa è migliorata. Iniziare in Inghilterra è stato abbastanza folle, perché il pubblico è matto quaggiù. Poi sono andato in America, dove se ne stanno un po' più sulle loro, quindi mi sono calato un po' di più in questo ruolo e me la sto godendo".

Poi Noel ha confermato il proprio entusiasmo per la reunion degli Stone Roses, che erano divisi dal 1996.

"So che stanno facendo le prove e ho parlato con un paio di persone che sono state alle prove e che hanno detto che suonano incredibili, ma sono veramente contento che alla fine l'abbiano fatta (la reunion). È fantastico vedere John e Ian già sul palco ed è fantastico che Mani alla fine starà zitto a proposito del fatto che non facevano soldi. Per 15 anni non ha fatto che ripetere: 'Sai che con i Roses ci rapinarono?'". Poi: "Se farò concerti con loro? Non lo dico!".

Noel ha lodato L.A. e ha scherzato sulla sporcizia dell'automobile di sua moglie.

"Sì, amo Los Angeles. Più invecchio e più apprezzo il motivo per il quale i vecchi rocker vanno lì a morire", ha detto Noel.

Alla domanda 'Cosa apprezzi ancora dell'Inghilterra?', dopo una lunga pausa (al termine della quale Zane ha detto: "Non dovrebbe essere così difficile"), Noel ha risposto: "Be', è casa mia, no? Il Manchester City, i miei figli e mia moglie, mi piace la mia casa enorme e la macchina di mia moglie ... ha un'Audi 4x4, eccezionale. Senti questa, è incredibile: è la macchina più sudicia di Londra. Prima di Natale dovevamo fare shopping, ci sono entrato, sono andato sul sedile passeggero e sul tappetino c'era un mio calzino che non trovavo da sei mesi. Che cavolo ci fa questo calzino qui?, le ho detto. 'Perché nella tua macchiana c'è un mio calzino? Non so neanche guidare ... era sul mio piede e ora è qui, e non è neanche stato lavato, cosa ci fa qui? Me l'hai tolto dal piede nel cuore della notte?'. Sembrava una cosa da serial killer che si tiene i trofei ... ".

Poi Noel ha concordato con Zane: "I bambini hanno una grande mancanza di rispetto? Per cosa? Per tutto ... Se a mio figlio piace la mia musica? Era seduto dietro in macchina e io gli ho fatto sentire per la prima volta If I Had a Gun. Gli piaceva il demo e lo preferisce ancora. Alla fine della canzone gli ho fatto: 'Vuoi chde la rimetta?'. 'No'". Noel ha anche imitato l'accento scozzese di Alan McGee.

Su If I Had a Gun ha detto di aver rimosso gli archi nell'ultimo mix, perché "erano troppo belli, era troppo. Gli archi possono essere troppo belli".

A proposito dei concerti in luoghi piccoli Noel ha detto: "Mi piacciono perché tra il pubblico c'è sempre qualcuno che ti dice qualcosa. Come dici? Sì, sono piuttosto bravo nel zittire i disturbatori. Nelle arene sarò più lontano dal pubblico e risponderò. 'Cosa? Cosa?'".

Altre domande a Noel: "Non sai guidare e non sai nuotare, ti ritieni un adulto?". "Riesci a camminare sull'acqua?", ha replicato Gallagher. "Se scriverò un libro? La storia è sempre la stessa: un ragazzo della classe operaia che ha avuto successo. Fine. La mia storia è la stessa di quella di chiunque altro. Che c'è da dire? Ho letto libri come quello di Keith Richards. E poi la mia opinione cambia di continuo. Arriverei a mettere il punto all'ultima frase e penserei: 'No, non ne sono sicuro ....'".

by oasisnotizie





mercoledì 4 gennaio 2012

Ecco le prossime ospitate di Noel Gallagher in TV e radio in UK

Ecco il riepilogo degli appuntamenti TV e radio con Noel Gallagher nel Regno Unito nei prossimi giorni. Gli interventi alla radio sono ascoltabili in streaming sui siti delle rispettive emittenti anche dall'Italia.

Giovedì 5 gennaio

Breakfast Show con Zane Lowe su BBC Radio 1 dalle 9 italiane (le 8 in UK)

Intervista con Steve Wright su BBC Radio 2 dalle 15 alle 18 italiane (14-17 in UK)

Venerdì 6 gennaio

I Noel Gallagher's High Flying Birds si esibiranno con If I Had A Gun … al Graham Norton Show, in onda dalle 23.35 italiane (le 22.35 in UK) su BBC1 e iPlayer (solo per gli utenti del Regno Unito). Seguirà un'intervista

Sabato 7 gennaio

Soccer AM in onda su Sky Sports UK con Max e Helen, l'attore di American Pie Seann William Scott e l'ex calciatore del Man City Dietmar Hamann. In onda dalle 11 italiane (le 10 in UK)

Vi terremo aggiornati pubblicando queste interviste

lunedì 2 gennaio 2012

Video: Noel Gallagher elogia Roberto Mancini e Mario Balotelli

In questo video Noel Gallagher elogia Roberto Mancini e Mario Balotelli, protagonisti del bel 2011 del Manchester City.

Sono clip che abbiamo estratto da un video pubblicato sul sito ufficiale del Manchester City e sottotiolato.


MAN CITY 2011 review - Noel Gallagher about... di frjdoasis



domenica 1 gennaio 2012

Noel Gallagher torna in TV e alla radio nel Regno Unito

Noel Gallagher sarà ospite di Zane Lowe su BBC Radio 1 giovedì 5 gennaio (ore 7-10 UK, 8-11 Italia) e di Soccer AM domenica 7 gennaio su Sky 1 e Sky Sports 2 (solo Regno Unito) alle 10 (le 11 italiane).

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails