mercoledì 31 agosto 2011

AVVISO AI FAN DEGLI OASIS - Cambio canali YouTube

Come anticipato qui, il canale frjdoasis3 non sarà più aggiornato. Le alternative sono youtube.com/frjdoasisdeluxe e youtube.com/frjdoasisfan



Liam Gallagher alla radio: "Ho allentato la morsa su Noel, ma ci sono cose da chiarire"

Intervista a Liam Gallagher su BBC 6 Music.

Video sottotitolato in italiano by youtube.com/frjdoasis3 (questo è l'ultimo video del canale, il canale che non sarà più usato da oggi in poi perché a rischio chiusura, d'ora in poi saranno usati youtube.com/frjdoasisfan e youtube.com/frjdoasisdeluxe)



Liam Gallagher conferma: "Nuovo album l'estate prossima"

Nell'intervista concessa a Newsbeat, trasmissione di BBC Radio 1, Liam ha ribadito anche che l'estate prossima uscirà il nuovo disco dei Beady Eye.

"Vogliamo pubblicare due grandi album e poi sparire dagli occhi della gente. Pensavamo al secondo album ancor prima di pensare al primo", ha detto Liam. "È così che si fa dalle nostre parti".

La band sarà in tour fino a fine dicembre in Europa, Asia e Sudamerica, ma è già pronta a tornare in studio con il nuovo anno.

"Per come la vedo io tu spacchi tutto con due album grandiosi e poi sparisci dagli occhi della gente, lo fai tanto per te stesso quanto per il pubblico. Ti prendi un po' di pausa, torni con il terzo album e poi con il quarto. Fai uscire due album e poi due altri. In un mondo ideale questo sarebbe fantastico".

oasisnotizie - via guardian.co.uk




Video: Liam Gallagher dice la sua su Lady Gaga, U2, Ashcroft e Jay-Z

Liam Gallagher, Andy Bell e Gem Archer sono stati ospiti della trasmissione MTV 120 Minutes. La puntata, registrata a giugno, è stata mandata in onda sabato 27 agosto negli USA. Eccone alcuni estratti sottotitolati in italiano.

La band parla della divisione degli Oasis, della scelta di non suonare vecchie canzoni durante i live e Liam dice la sua su Lady Gaga, Richard Ashcroft, sugli U2 e su Jay-Z.

Video by youtube.com/frjdoasis3
Thanks to primus for ripping the clips



martedì 30 agosto 2011

Sette date per Noel Gallagher in USA e Canada

I Noel Gallagher's High Flying Birds annunciano nuove date in Nord America.

7 e 8 novembre: Massey Hal, Toronto
11 novembre: Academy of Music, Philadelphia
12 novembre: Wang Theater, Boston
14 novembre: Beacon Theater, New York City
17 novembre: UCLA Royce Hall, Los Angeles
19 novembre: Orpheum Theatre, San Francisco

Curiosamente sono concerti fissati per gli stessi giorni in cui i Beady Eye saranno in tour nel Regno Unito.


(thanks to Ilaria)



Video: Liam: "La querela a Noel non la ritiro, ha detto fregnacce"

Liam Gallagher (VIDEO QUI SOTTO) dice che la faida degli Oasis con Noel "non è finita" e che sosterrà la propria causa nella disputa con suo fratello.

Il minore dei Gallagher ha confermato che la sua disputa con suo fratello Noel sulle circostanze riguardanti lo scioglimento degli Oasis deve ancora essere risolta. La settimana scorsa Liam annunciò di aver citato in giudizio suo fratello maggiore per ciò che lui bollò come "bugie" circa le ragioni per cui la band si sciolse nel 2009. In un comunicato ufficiale il cantante disse che non gli era "rimasta che la scelta dell’azione legale" e pretese delle scuse. "Non volevo che accadesse questo. Non è bello fare causa alla tua famiglia ma come ho detto, stava dicendo fregnacce perché i suoi amici e i giornalisti se la prendessero con me".

(thanks to Marisa)




Noel Gallagher in TV negli Usa il 24 settembre e il 10 novembre

Il 24 settembre il canale televisivo statunitense MTV2 manderà in onda un'intervista a Noel condotta da Matt Pinfield per MTV2 120 Minutes.

Il 10 novembre 2011 i Noel Gallagher's High Flying Birds faranno il loro esordio televisivo negli USA al Late Show With David Letterman.

If I Had a Gun, diffusa oggi, sarà disponibile dal 20 settembre negli store digitali.

(thanks to Ilaria)





Ascolta If I Had a Gun, la nuova canzone di Noel Gallagher

È stata trasmessa oggi su una radio statunitense If i Had a Gun, nuova canzone dei Noel Gallagher's High Flying Birds. Ascoltala qui di seguito.



I Beady Eye aggiungono 5 date in UK

I Beady Eye sono lieti di annunciare nuove date nel Regno Unito per novembre:

11 novembre, venerdì: BLACKPOOL, Empress Ballroom
12 novembre, sabato: SHEFFIELD, O2 Academy
14 novembre, lunedì: BIRMINGHAM, O2 Academy
15 novembre, martedì: SWINDON, Oasis Leisure Centre
17 novembre, giovedì: LONDRA, O2 Academy Brixton

Biglietti in vendita dalle ore 10 italiane del 1° settembre. Per info http://www.beadyeyemusic.com


Liam Gallagher: "Perché cantare canzoni degli Oasis se pensano che sono una merda?"

L'ondivago Liam Gallagher, che pochi giorni fa ha ritirato la sua querela contro il fratello Noel (anche se la minaccia rimane), solo alla fine dello scorso maggio aveva lasciato uno spiraglio aperto, una mezza speranza per tutti coloro i quali auspicano una futura reunion degli Oasis.

Sentito dall'Evening Standard, il quotidiano serale di Londra che una volta era a pagamento ed oggi è invece gratuito, Liam aveva detto: "Sarò sempre Oasis, è una cosa che è nelle mie vene. Non sfuggirò mai a questa cosa, è solo che non la faccio più. Non ho motivi per scappare, perché ne sono molto orgoglioso".

Sono passati soli tre mesi e pare che il cantante dei Beady Eye non abbia la minima intenzione di riprendere, neppure tra molto tempo, il discorso interrotto. Per lui i Beady Eye (Liam con Gem Archer, Andy Bell e Chris Sharrock) sono la "cosa migliore" che abbia mai fatto.

"C'è un po' di gente che si sta prendendo i suoi tempi per capirci. Gli scozzesi ci hanno capiti subito, in Irlanda sono stati più lenti. La gente parla di rivedere gli Oasis insieme, ma perché dovrei cantare quelle canzoni se il 70% della gente pensa che io sia una merda?", ha detto il cantante al mensile Q. "Per me i Beady Eye sono la cosa migliore che abbia mai fatto".

Intanto il Daily Express pubblica una notizia che probabilmente offrirà nuovo materiale esplosivo ai fratelli: nella lista dei preordini su Amazon, Noel Gallagher’s High Flying Birds di Noel ha il triplo di ordinazioni rispetto a Different Gear, Still Speeding dei Beady Eye di Liam.

(rockol.it)




Liam Gallagher potrebbe ancora querelare il fratello Noel

Contrariamente a quanto riportato dal Sun il 24 agosto, Liam Gallagher non ha ritirato la minaccia di querela nei confronti del fratello Noel.

Intervenuto su BBC Radio 1 il 27 agosto nella trasmissione Newsbeat prima del concerto di Leeds, Liam ha detto: "Non è ancora finita. Ci sono un po' di cose che devono essere risolte. Non voglio che accada. Non è bello denunciare la tua famiglia, ma, come ho detto, diceva porcherie solo perché i suoi amici e i giornalisti se la prendessero con me. Se ascolta i suoi avvocati e fa la cosa giusta allora andrà bene e tutto finirà. Non avrei mai voluto che accadesse questo, ma deve accadere".

oasisnotizie - via nme.com

domenica 28 agosto 2011

Liam a Noel durante la canzone: "Non servono le tue bugie"

Beady Eye live in Reading, 26 agosto 2011. Al minuto 3.28 Liam cambia il testo della canzone così: "The battle's on and there's no need for your lies" ("La battaglia è iniziata e non servono le tue bugie").


I Beady Eye a Leeds chiudono la stagione dei festival

Dopo l'esibizione di venerdì a Reading, ieri sera i Beady Eye hanno concluso la stagione estiva dei festival con la performance al Festival di Leeds.

Questa la scaletta:

Four Letter Word
Beatles And Stones
Millionaire
The Roller
Bring The Light
Standing On The Edge Of The Noise
Kill For A Dream
The Beat Goes On
Three Ring Circus
Man of Misery
The Morning Son
Wigwam
Sons Of The Stage

Clicca qui per vedere altre foto della serata di Reading.


Oggi nella storia degli Oasis

La sera del 28 agosto 2009 finivano gli Oasis: Noel lasciava la band poco prima del concerto di Parigi.

28 agosto 2009 - Noel spiega perché ha lasciato gli Oasis






sabato 27 agosto 2011

Video: Beady Eye al Summer Sonic in Giappone

In questo video i Beady Eye sul Marine Stage del Summer Sonic Festival il 14 agosto 2011 ad Osaka, in Giappone. Il giorno prima la band si era esibita a Tokyo, nello stesso festival.


Video: intervista e live dei Beady Eye al Reading Festival

Alcuni video tratti dall'esibizione dei Beady Eye al reading Festival di ieri sera, trasmessa in buona parte da BBC 3. Il primo è un'intervista (sottotitolata) rilasciata dopo la performance.

Vedi anche http://oasisnotizie.blogspot.com/2011/08/liam-cita-noel-sul-palco-del-festival.html





Liam cita Noel sul palco del Festival di Reading

I Beady Eye si sono esibiti ieri sera sul palco del Reading Festival. Stasera saranno al Leeds Festival. Parte della performance è stata trasmessa in TV da BBC 3, ma pare ci siano stati problemi con l'audio, anche se chi ha assistito alla trasmissione assicura che Liam era in ottima forma vocale.

Durante lo show Liam non ha risparmiato qualche frecciata a Noel. "È da qualche parte qui attorno a suonare la fottuta chitarra acustica", ha detto.

Clicca qui per vedere alcune foto della serata.



Noel Gallagher presenta l'album in anteprima in un hotel di New York

"Ho registrato una canzone ed è stato spassoso. Ho pensato che suonasse proprio bene. Poi ne ho registrata un'altra e ho pensato: 'Cazzo, è fottutamente grandioso, amico!'".

Noel Gallagher giovedì sera (25 agosto) era a New York City, dove si è svolto un listening party, una festa nel corso della quale l'artista ha proposto in anteprima i brani del suo album d'esordio come solista, Noel Gallagher's High Flying Birds, la cui uscita, com'è noto, è prevista per il 17 ottobre (negli USA per l'8 novembre) sotto l'etichetta Sour Mash/Mercury.

La festa si è svolta al Mondrian Hotel di Soho, in una città impaurita dalla minaccia dell'uragano Irene. Chi ha presenziato all'atteso evento parla di canzoni con un tocco cinematografico e una rinnovata vena artistica di cui si erano visti soltanto cenni durante la quasi ventennale militanza negli Oasis e assicurano che quello di Noel sarà l'album dell'anno.

Noel era rilassato, loquace, pronto a raccontare aneddoti sulla composizione dell'album.

Come racconta Josh Hart di GuitarWorld.com, l'evento ha avuto luogo, per l'esattezza, sul tetto-terrazza del Mondrian Hotel in Crosby Street. Vista mozzafiato su Lower Manhattan al tramonto, birre, esclusivi drink chiamati come le canzoni di The Chief e, ovviamente, la sua grande musica. Sei le canzoni presentate: The Death Of You And Me, Everybody's On The Run, Dream On, If I Had A Gun..., (I Wanna Live In A Dream With My) Record Machine e AKA... What A Life!"

Alcune delle canzoni di Noel ricordano, a quanto afferma Hart, le magnifiche b-side degli Oasis. La strumentazione è stata varia: a volte acustica, a volte più d'atmosfera, da sogno. Durante Record Machine pare sia stato impiegato il mellotron, che ha dato al pezzo un sound beatlesiano molto simile a Whe We Was Fab di George Harrison.

"Non ci sono chitarre nell'album", dice Noel quando gli si dichiara la provenienza del giornalista, Guitar World. "No, ho sentito un assolo di chitarra in Record machine", gli facciamo notare. "Sì, ci sono due assoli in tutto l'album", replica. Sei canzoni da urlo, quindi. Non manca molto perché tuttio le possano ascoltare.

oasisnotizie



venerdì 26 agosto 2011

Stasera i Beady Eye al Reading Festival, sintesi in TV

I Beady Eye chiudono stasera e domani la stagione estiva dei festival con la performance come headliner al Reading Festival e domani al Leeds Festival (le due città lo organizzano insieme).

Nel Regno Unito sarà possibile vedere alcuni momenti dell'esibizione della band di Liam Gallagher in TV su BBC 3 dalle 22.30 ora locale.



Video: Liam Gallagher attacca Kanye West su un programma di MTV

Sarà mandata in onda sabato 27 agosto negli USA la puntata di MTV 120 Minutes con i Beady Eye. Ecco un'anteprima della puntata, in cui Liam attacca Kanye West per il gesto scortese nei confronti di Taylor Swift sul palco degli MTV Video Music Awards del 13 settembre 2009 a New York.

Video by youtube.com/frjdoasis3


If I Had A Gun alla radio dal 13 settembre

All Access, affiliata con Mediabase, tra le grandi musical industries degli USA, comunica che If I Had A Gun di Noel Gallagher sarà trasmessa alla radio dal 13 settembre 2011.

Videointervista ad Andy Bell allo Zeltfestival

Breve intervista ad Andy Bell il 23 agosto allo Zeltfestival di Bochum.



giovedì 25 agosto 2011

Noel Gallagher: "Dio buono, che donna mia moglie! E tutto perché ha sposato me"

Ecco una sintesi della chiacchierata di Noel (nella foto al matrimonio con Sara) con Key 103, radio di Manchester. Audio alla fine del post.

Breve introduzione sul Manchester City. Noel ha ribadito che è ancora presto per giudicare Sergio Aguero e su Tévez ha detto: "Finché dice che gli mancano i suoi figli, parla del tempo di Manchester, bla bla bla e tutte quelle scemenze non darà il 100%. Non mi frega se pensa che il suo cortile faccia schifo: se sul campo fa bene resta uno dei migliori giocatori". Sulla nuova stagione agli inizi: "Se non finiamo primi dobbiamo finire secondi. La sola cosa che lo United avrà sempre in più rispetto a noi è Ferguson, le sue capacità manageriali per tutta la stagione e la sua capacità di tirare fuori il meglio dai suoi giocatori. Credo che forse noi abbiamo giocatori migliori dei loro, ma penso sia Ferguson quello capace di galvanizzare la squadra nonostante tutto".

A proposito delle rivolte della scorsa settimana: "Quello che mi imbarazza più di tutto è vedere al telegiornale rivoltosi con maschera e occhiali da sole. C'era un giovane cui hanno domandato: 'Perché ti ribelli?'. E lui ha saputo dire soltanto: 'Mi danno fastidio, no?'. Sarebbe da dirgli: 'Scendi dal piedistallo'. La settimana prima erano felici: è solo criminalità opportunistica. Non so ... voglio dire, io sono cresciuto in un quartiere popolare, grazie a Dio sono stato dotato di talento musicale, ero un bambino curioso e volevo sapere quella chitarra che stava lì in un angolo cosa aveva fatto, mi accendeva qualcosa. Quando stavamo crescendo eravamo la classe operaia, eravamo il livello più basso. Ora c'è un livello più basso di quello, sai. E hanno tutti figli e non hanno mai lavorato".

"Ci sono oltre un milione di ragioni per cui la gente si ribella e sono tutte abbastanza valide, ma non c'è nessuna ragione per la quale bruciare un negozio di qualcuno", ha aggiunto Noel.

L'intervistatore ha girato a Noel una domanda di un'ascoltatrice, che domandava a Noel se la storia della querela (poi ritirata) di Liam a Noel era una trovata pubblicitaria. "In una parola: no", ha risposto seccamente Noel.

Sulla fine degli Oasis: "Ho fatto già le interviste su questo: sono su YouTube, le possono vedere tutti. Le cose iniziavano a diventare violente. Ho fatto: 'Sono fuori di qui'. Se torneremo insieme? Liam ha detto che l'idea lo fa vomitare, quindi la cosa si è chiusa lì".

Come va la vita matrimoniale? "Fantasticamente. Mia moglie è in fiore da quando mi ha sposato. L'altro giorno eravamo ad un party, c'era un barbecue nel cortile di qualcuno e ho pensato: 'Dio buono, che donna! Guardala! Assolutamente meravigliosa! E tutto perché ha sposato me!'. Se gliel'ho detto? Sì, e mi ha detto di non essere così stupido. S'è accovacciata sul braccio della poltrona".

Pare che Russell Brand al tuo matrimonio abbia fatto un discorso carico di emozione, è vero? "Sì. E il giorno dopo doveva partire per fare un qualche film, gli sono grato. Se non eri me era divertente, molto divertente. Che storie ci ha raccontato? Non te lo dico, comunque ci ha fatto morire dalle risate. Se Katy Perry ha pianto? No, non c'era, aveva da fare, non so cosa ...":

Vai d'accordo con Katy Perry o avete differenze musicali? "No, non parliamo di musica, sai. Non la vedo come Katy Perry, ma come Katy, la moglie del mio amico. Sai, è una brava ragazza, è divertente, è una grande".

È vero che sei un grande fan di X Factor? "Nel senso che ho una figlia di undici anni con cui mi siedo a vederlo. Mi è stato offerto la scorsa estate il ruolo di giudice da Simon Cowell in persona e ho dovuto rifiutare. Mi chiama e mi fa: 'Noel, ho bisogno di qualcuno che mi sostituisca'. E io: 'Che cosa intendi? Io per la casa ho figli che stanno seduti in giardino. Ho preso una decisione: non vado oltre tre figli. Mia moglie mi prenderebbe a calci, tanto per cominciare. Ora c'è mio figlio di quattro anni che è in preda agli abusi di potere. Fa: 'Fai schifo, stai zitto!'. Simon Cowell mi piace, l'ho incontrato innumerevoli volte. Buona fortuna, è un tipo bravo, ma io lì eliminerei la gente. Non fa per me fare per tre mesi: 'Oggi ragazzi voglio che suoniate World of Twist. Meraviglioso, grandioso!'".

Sei su Twitter? "No (ride, ndr). Ti sento leggermente deluso ... La gente non ha bisogno di sapere: 'Mi sono seduto. Cornflakes. Zucchero. Uuuh, che ne pensate, gente?'. Non mi piacciono quelle scemenze. Leggo i giornali. Joey Barton (difensore del Newcastle, a lungo al Manchester City, ndr) ... tutti tweettano su queste scemenze. Non capisco proprio perché tu debba condividere ogni singolo movimento che fai in quanto essere umano su Twitter solo perché sei una celebrità, sai? Anche se sono sicuro che avrei milioni di seguaci. Piers Morgan (giornalista inglese, ndr) ... non l'ho mai incontrato, ma è leggermente pazzo ed è fan dell'Arsenal. È come me e come te. Ovviamente è come me perchè è eccezionale, ma è anche come te".

by frjd




Altri biglietti per il tour di Noel in vendita da oggi

Dopo il soldout in sei minuti per le prime date del tour, sono stati messi in vendita anche i tagliandi per le altre tre date aggiunte alla tournée dei Noel Gallagher's High Flying Birds:

Manchester, O2 Apollo - Wednesday 26th October
London, HMV Forum - Sunday 30th October
London, Roundhouse - Monday 31st October

I biglietti sono in vendita da stamattina alle 10 (ora itaiana) su www.noelgallagher.com e sui soliti siti ad hoc.

La querela (poi revocata) di Liam a Noel sui giornali italiani



mercoledì 24 agosto 2011

Foto dei Beady Eye al Zeltfestival

Clicca qui per vedere alcune foto del concerto di ieri sera dei Beady Eye allo Zeltfestival di Bochum, in Germania.

Liam Gallagher ritira la causa contro Noel, decisiva mamma Peggy

Liam Gallagher ha ritirato la sua querela contro Noel. Secondo la stampa inglese l'ex cantante degli Oasis ha deciso di abbandonare i suoi propositi bellicosi, dopo che alcuni giorni fa il fratello si è pubblicamente scusato durante una web chat con i fan.

Come racconta una fonte del Sun, in realtà dietro alla diplomatica scelta di Liam ci sarebbe la madre Peggy, stufa delle continue litigate tra i due musicisti di Manchester. "Liam ha parlato con sua mamma, che era molto dispiaciuta dell'accaduto. A quel punto ha capito che Noel non voleva vendicarsi dicendo quelle cose, ma è solo stato strafottente per la rabbia che sentiva dopo due anni dallo scioglimento della band". Dunque l'ascia di guerra è sepolta per sempre? Con i Gallagher, non lo si può mai dire.

(rockol.it)

Noel alla radio: "Liam ha una grande voce rock, triste non poter più sentire certe canzoni degli Oasis"

Noel è stato intervistato l'altro ieri su BBC Radio 6 da Steve Lamacq (audio sotto il post). Ecco la traduzione della chiacchierata.

Introdotto da Sister Surround dei Sountrack of Our Lives, Noel ha definito il gruppo svedese "una delle mie band preferite di tutti i tempi", ricordando di aver fatto il tour con loro negli Stati Uniti "verso il 2003". "Behind the Music, l'album da cui è tratto quel brano, è uno dei dischi più belli di sempre", ha affermato Noel.

Noel ha detto che lo show di Chris Martin e della sua band, i Coldplay, come headliner a Glastonbury quest'anno è stato uno dei loro migliori concerti. "Ho visto Glastonbury alla televisione. A metà concerto ho fatto alla mia compagna: 'Stanno facendo il concerto della loro vita qui'. È stato davvero spettacolare il modo in cui hanno illuminato la piramide sul Pyramid Stage, questo significa che nessun altro potrà più farlo per ora".

I commenti di Noel su Jay-Z e Glastonbury qualche anno fa avevano fatto pensare che non fosse più un fan del festival, ma nulla più di questo potrebbe essere più lontano dalla verità: "Glastonbury è irripetibile, il resto dei festival con tutta la buona volontà del mondo sono solo grandi concerti nei campi", secondo Noel.

"Glastonbury è un festival nel senso più vero, la musica è secondaria alla tua esperienza del festival, si potrebbe andare lì per 3 giorni, non vedere una singola band e divertirsi".

Noel e i suoi High Flying Birds saranno in tour il prossimo ottobre, tour cui hanno appena aggiunto tre date. A differenza dei Beady Eye Noel suonerà canzoni degli Oasis: "Ci sono solo 10 tracce nell'album. Dura solo 42 minuti, quindi non ho abbastanza materiale per non fare canzoni degli Oasis", ha spiegato.

"Non le vedo come canzoni degli Oasis ora. Io ho scritto quelle canzoni, sono le mie canzoni". Tuttavia ci sono una serie di tracce degli Oasis che non saranno ascoltabili ai suoi concerti da solista.

"Non posso fare Supersonic, Rock 'n' Roll Star o Cigarettes & Alcohol o Champagne Supernova o Lyla. Non penso che potrò uscire dal palazzo senza aver fatto Don't Look Back In Anger, però".

Noel ha continuato: "Quelle più rock non proverò mai a farle perché Liam ha una voce così rock che è un peccato che quelle canzoni non saranno mai ascoltate nel prossimo futuro".

"Penso che sia triste perché erano grandi inni da stadio, ma dobbiamo tutti andare avanti, io potrei fare una versione jazz fusion di queste canzoni".

Noel ha anche parlato con Lamacq delle tante offerte che erano sul tavolo dopo lo scioglimento degli Oasis: a Noel era stato proposto di scrivere la sua autobiografia.

"Sono andato ad un paio di incontri per cortesia con le persone che mi stavano offrendo folli somme di denaro", ha spiegato.

"Non volevo scrivere della mia vita negli Oasis perché la mia vita con gli Inspiral Carpets era altrettanto valida. Fa tutto parte della storia e la storia non è ancora finita".

"Non si può scrivere un'autobiografia a 44 anni. Quello che mi succederà nei prossimi 15 anni sarà altrettanto interessante".

COS'ALTRO HA DETTO NOEL


Sulla sua giornata tipo Noel ha detto: "Comincio alle 11, faccio 2 ore di cose promozionali. Vado alla metro, vado alle prove. Torno con la metro, poi guardo le partite con i bimbi".

Come ha fatto Noel a preparare due album? "Facevo due settimane con uno, due settimane con l'altro. Poi due settimane libere e poi un bel po' di tempo libero perché abbiamo avuto un bambino, mi sono sposato e abbiamo traslocato. Il mixing l'ho fatto tra marzo e maggio di quest'anno. Il grosso delle registrazioni l'ho fatto in Inghilterra perché Sara era incinta. Ero vicino a lei solo per darle fastidio ... Ho fatto gli overdub e un altro po' di registrazioni a Los Angeles, mi piace registrare lì. Stancante Los Angeles? Ma che stai dicendo? Sei il solo al mondo che dice questa cosa, è folle! Allora di New York cosa dici? Lì vanno tutti di fretta".

Lamacq ha chiesto a Noel se ha scritto una canzone quando è andato nella citàà statunitense. "Non ho mai capito certa gente che fa: 'Sono andato a Los Angeles e ho scritto un disco al Caffè Calypso' ... Non ho mai scritto sotto il sole una canzone che suoni come una canzone soleggiata, sai cosa intendo? D'inverno non ho mai scritto una canzone che suoni come Canto di Natale (di Dickens, ndr). Per me non ha mai funzionato così. Mi piace andare a Los Angeles perché è lontanissimo da casa e quando tu stai lavorando, in Inghilterra tutti sono a letto, per cui il telefono non squilla mai. E quando sei a letto tutti in Inghilterra sono in piedi, per cui è una cosa un po' solitaria, ti puoi concentrare sul lavoro e farlo e questo mi piace".

Cosa comporta il fatto di non lavorare in studio con una band? "È diverso, perché suono il 90% degli strumenti e canto tutte le canzoni per la primissima volta. Non devo fare quella cosa fisica di scrivere tutte le canzoni per qualcun altro e poi spiegargli di cosa parla, cosa dovrebbe fare a questo o quel punto. Da questo punto di vista è molto più rapido. Ci sono pro e contro. I pro sono che è molto rapido, ci sei solo tu e puoi muoverti piuttosto velocemente, prenderti un giorno libero quando vuoi senza preoccuparti di nessuno, avere disordine in studio ... I contro sono che quando chiedi il parere di un'altra persona, la gente è pagata per dirti che è eccezionale. Non riesci ad avere una visione oggettiva: sei alla mercé dei tuoi giudizi: a volte possono essere giusti, a volte sbagliati".

"Chiedere un parere ai miei amici? Non proprio. Gem era incredibile nel fare queste cosa. Eravamo sempre d'accordo su cosa non fosse giusto e su cosa fosse giusto. Quando eravamo in disaccordo lui solitamente aveva ragione, sai cosa intendo? Quindi quella cosa mi manca, ma ora c'è una dinamica diversa, sai".

Noel si sente a suo agio nel suo nuovo ruolo: "Per mettere il contrabbasso e le trombe in The Death Of You And Me non ho dovuto convincere nessuno. Conoscevo i tizi e in ventiquattr'ore erano tutti lì e suonava come qualcosa di New Orleans. Non ho dovuto andare in stadi pieni di con le polo che si lanciano birra l'un l'altro".

Di AKA ... What A Life, nuovo pezzo che Lamacq ha paragonato a qualcosa dei New Order, Noel ha detto: "Un giorno ascoltavo Strings Of Life dei Rhythm is Rhythm e ho avuto un momento da 'Eureka!'. Ho fatto un demo su un dittafono e sembrava funzionare. Con il basso e la batteria ho detto: 'È straordinario!'. Le ragazze in ufficio la amavano, mentre i ragazzi erano perplessi. Ho pensato che se le ragazze battono i piedi a ritmo della canzone allora va bene. È uscita proprio bene, ha un sound molto contemporaneo. Ha una grandiosa melodia ed è una celebrazione molto semplice della vita in sé, come dice il titolo, e ti dà la sensazione di seguire il tramonto. Credo sia una delle cose migliori che abbia fatto".

Lamacq ha chiesto a Noel perché non ha selezionato accuratamente i suoi musicisti. "Con il senno di poi avrei potuto fare due settimane di provini, ma tutti mi hanno offerto i loro servizi. È stato tipo: 'Mi serve un bassista, chi lo fa?'. 'Io'. Non siamo una band. Credimi, quando ci vedrai capirai".

tradotto da alex e frjd

ASCOLTA NOEL GALLAGHER SU BBC RADIO 6




martedì 23 agosto 2011

Video sottotitolato: Noel si scusa con Liam per i commenti sul V Festival

Vedi anche Noel Gallagher si scusa con Liam



Gli Hard-Fi: "Speriamo che gli Oasis tornino insieme"

Gli Hard-Fi hanno parlato degli Oasis in un'intervista recente. "Quando ero ragazzo comprai l'album degli Oasis e mi facevo i capelli come loro. Quindi quando ho potuto conoscere Liam e Noel è stato incredibile", ha detto il cantante e chitarrista principale Richard Archer.

"Devo ammettere che i Beady Eye devo ascoltarli. Ho sentito solo i singoli. La musica dei Beady Eye mi ricorda il materiale solista di John Lennon, che mio padre era solito mettere a tutto volume. Non ho ancora ascoltato la musica di Noel, ma ho sentito dire che è veramente bella. L'unica cosa che non posso negare, però, è che è meglio quando c'è Liam che canta le canzoni di Noel. Mi è sempre piaciuto il marchio Oasis: avevano melodia, atteggiamento, energia. Speriamo che un giorno risolvano i loro contrasti".

oasisnotizie - via digitalspy.co.uk


Liam Gallagher si scusa con i Viva Brother


Liam Gallagher si è scusato con i Viva Brother, band nota fino a gennaio come Brother e costretta a cambiare nome dopo una querela dell'omonimo gruppo di rock celtico, per averli chiamati "ragazzetti ricchi con tatuaggi". Al Summer Sonic festival di qualche giorno fa in Giappone, dove hanno suonato sia i Beady Eye sia i Viva Brother, Liam è andato nel camerino della band e ha detto loro: "Vi ho solo torturato un po', ragazzi. Siete una vera rock'n'roll band".

oasisnotizie - via thesun.co.uk

Noel Gallagher nuovo presidente dell'Irlanda?

Noel Gallagher ha scherzato con Hot Press dicendosi pronto a candidarsi alla presidenza della Repubblica d'Irlanda ad ottobre.

"Vivere per sette anni senza pagare l'affitto in una grande casa nel parco? Cazzo, mi piacerebbe un bel po'!", ha detto Noel.

L'ex Oasis si candida quindi alla successione di Gay Byrne. "Chi, il tizio di Late Late Show? Davvero? È matto!".

Noel dovrà però vedersela con Martin Sheen e Sean Gallagher.

"Avete politici veri in Irlanda o solo presentatori TV e attori che vengono coinvolti in politica? Questo pomeriggio stavo per fare le prove, ma penso che invece lavorerò al mio manifesto".

Noel Gallagher: "Mi dispiace che Liam si senta offeso dalle mie opinioni"

Noel Gallagher ha confermato che il fratello Liam ha adito le vie legali contro di lui per aver dichiarato che gli Oasis erano stati costretti a cancellare una delle due esibizioni al V Festival perhé Liam era alle prese con i postumi di una sbronza, che Liam sostiene fosse laringite. Lo ha detto nel corso della webchat di ieri con l'amico Matt Morgan.


VIDEO QUI


La settimana scorsa in una nota Liam affermava di aver dato mandato ai suoi avvocati di tutelare la sua professionalità nelle sedi competenti, dal momento che Noel aveva ignorato la richiesta di scuse ufficiali inoltrata da Liam.

Nel corso della webchat Noel ha confermato la versione di Liam, dicendo che è vero che un certificato medico provava la laringite del fratello, anche se non ha smentito la storia della sbronza pre-concerto
.

"Sì, c'è del vero in quella faccenda della querela di Liam ai miei danni. Per la cronaca è un dato di fatto che gli fu diagnosticata una laringite ed è un dato di fatto che avesse un certificato medico che lo provava".

"Vorrei solo dire che se si sente offeso dalle mie opinioni su queste cose allora mi scuso. Queste cose stanno diventando stupide e stanno sfuggendo di mano e non è molto cool".

oasisnotizie

Noel Gallagher aggiunge tre nuove date

Noel Gallagher ha aggiunto tre nuove date al tour di ottobre. Lo ha detto nel corso della webchat di ieri con l'amico Matt Morgan .

I biglietti per i tre concerti aggiunti saranno in vendita dalle 9 (le 10 in Italia) di giovedì 25 agosto.

Ecco il quadro completo del tour dei Noel Gallagher's High Flying Birds.

Ottobre
23 Dublino - Olympia Theatre
26 Manchester O2 Apollo (nuova data)
27 Edinburgo - Usher Hall
29 Londra - Hammersmith Apollo
30 Londra - HMV Forum (nuova data)
31 London Roundhouse (nuova data)

Oggi nella storia degli Oasis

Il 23 agosto 1996 gli Oasis erano attesi alla Royal Albert Hall di Londra per un'esibizione acustica per MTV Unplugged. Liam diede forfeit dicendo di avere mal di gola. Aveva bevuto tutta la sera e non era in grado di sostenere un concerto, così toccò a Noel cantare tutte le canzoni. Il fratellino presenziò comunque in sala ed attirò su di sé le attenzioni di tutti, "disturbando" Noel da un balconcino. Era un periodo molto turbolento per la band, divenuti ormai un'ossessione dei media che alimentava le voci di un possibile scioglimento. Tre giorni dopo in un hotel di Dublino i fratelli Gallagher ebbero un incontro ravvicinato con il padre, remunerato dal News of the World per incontrare i figli a scopo scandalistico. E il 27 agosto la band salì sul volo che l'avrebbe condotta in tour negli Stati Uniti, ma Liam scese dall'aereo pochi minuti prima del decollo, salvo tornare sui suoi passi e raggiungere i compagni il 29.

Si parla di MTV Unplugged dal minuto 9 del secondo video.

Dalla scaletta per la TV fu tagliata Listen Up, che potete vedere qui sotto.



(dal minuto 9)





lunedì 22 agosto 2011

Noel Gallagher in chat: "Non so nuotare né guidare. Ne vado fiero"

Si è conclusa verso le 21.05 italiane la webchat con Noel Gallagher, che ha risposto ad alcune domande mandate dai fan tramite Facebook e Twitter. Ecco i passaggi più interessanti, tre video tratti dalla chiacchierata e il video integrale alla fine.

Videos by youtube.com/frjdoasis3 and NoelGallagherTV

Vedi anche Noel Gallagher: "Mi scuso con Liam se si sente offeso dalle mie opinioni"

Preferiresti essere un uomo con cervello da scimmia o una scimmia con cervello da uomo? "Essendo stato un uomo cervello da scimmia per gli ultimi 44 anni, non cambierò".

Qual è stato il tuo momento da: "Pizzicatemi, non può essere vero!!"?
"Nessuno è stato surreale. Forse quando ho sentito Supersonc alla radio".

Noel ha detto che le sue canzoni preferite degli Oasis sono Supersonic (come aveva spiegato nel DVD di Stop The Clocks del 2006) e Rock'n'Roll Star e che avrebbe voluto scrivere Heart Of Gold e Hey Hey My My di Neil Young, Flaming Pie di Paul McCartney e Fools Gold degli Stone Roses.

A proposito di Lady Gaga ha detto che sostanzialmente gli è indifferente: non ne scarica le canzoni né le compra. E non le ruba neanche ... ma dice che "è meglio di tutta quella merda che c'è in giro". Almeno su questo Noel non è dunque in disaccordo con Liam, che mesi fa aveva detto di apprezzare la cantante.

Sulla possibilità di rifare Be Here Now ridotto all'osso, senza tutti i ghirigori elettronici e gli eccessi sonori, Noel ha detto: "Allora ne parlammo, ma ora non può più succedere perché non sono più in quella band, ma è una buona idea. Era la mia idea".

"Di cosa vado più fiero? Di non saper ancora guidare né nuotare. Il fatto è che nn ne ho mai sentito il bisogno".

Noel ha risposto ad una precisa domanda su Angel Child, b-side del periodo 1997, dicendo era un demo registrato vicino ad un fiume e che non l'ha più "aggiustato" perché non gliene poteva fregare di meno, dato che all'epoca era preso ada altre cose. Ha detto che forse ad ottobre la suona dal vivo se qualcuno glielo grida ai concerti.

Noel ha concluso dicendo "It's a pity we can't go on, but you can't sit and go on talking nonsense all night", cioè "È un peccato non poter proseguire, ma non si può starsene seduti e parlare di scemenze tutta la sera".

by frjd










WEBCHAT (video integrale)



Noel Gallagher alla radio: "La mia non è una band. La continuazione degli Oasis sono i Beady Eye"

Noel è stato intervistato giovedì su Clyde1, radio scozzese. Ecco una sintesi della conversazione, che potete ascoltare nel video alla fine del post.

Sul disco ha detto: "Non sono teso, non lo pubblicherei se non pensassi che fosse bello. Sarà qualcosa di nuovo per i fan degli Oasis o i fan di Noel Gallagher. Vediamo che ne pensano delle trombe. Sono solo canzoni vere, in cui la gente si rispecchia, non mi piace spingermi molto oltre. È qualcosa di vario, io suono il 90% degli strumenti, quindi ha un tocco musicale diverso, è un breve viaggio dalla prima all'ultima traccia, che ha un filo conduttore: speranza e amore. Non so, sarà la gente a trarre le sue conclusioni. The Death Of you And Me suona diverso rispetto al resto del disco".

Noel ha proseguito ribadendo che la sua non è una band: "Il nome High Flying Birds l'ho scelto mi è sembrato piuttosto figo. Nella mia visione romantica del futuro credo che, a lungo termine, pian piano raccoglierò un gruppo di musicisti e toglierò 'Noel Gallagher' dal nome e ci chiameremo gli High Flying Birds. Lasceremo da parte le canzoni degli Oasis e faremo solo roba tutta nuova. Quando ci vedrai capirai che ora non siamo una band, mi stanno tipo aiutando. Siamo solo buoni musicisti. Forse alla fine del tour andrò - oso dire così - a fare qualcos'altro, una band non mi può stare dietro, ho un modo di lavorare piuttosto stravagante. La prossima volta la cosa potrebbe essere completamente diversa, non lo so".

"Quante canzoni di queste avrei scelto se ci fosse stato un altro album degli Oasis? Forse sette. Ce ne sono due registrate che basta sentirle ... erano state scritte per gli album degli Oasis e mai usate: Stop The Clocks e Record Machine. A parte quelle, credo che nessun altra suoni oasisiana. Allora scrivevo canzoni per rock da stadio perchè eravamo una band rock da stadio, non pensavo alle trombe o a questo o quell'altro".

A Noel è stato poi chiesto se i Noel gallagher's High Flying Birds siano la continuazione naturale degli Oasis più di quanto non lo siano Beady Eye. Noel ha risposto: "No, i Beady Eye sono la continuazione più naturale dei ragazzi che facevano parte degli Oasis. Non ho avvertito pressioni, non ho cercato di essere diverso. Ho solo registrato le canzoni come sceglievo di fare quel giorno. Non avevo una band e non pensavo ai concerti. Ero in studio e le registravo per me. Negli Oasis avevo sempre un quadro generale a lungo termine: di qui a cinque anni, di qui a due anni ... Qui no, ho fatto un disco che penso sia bello. Il quadro generale deve ancora formarsi".

È difficile scegliere quale sarà il singolo e quale la b-side?
"Ho faticato solo cinque anni dopo (in realtà erano tre, ndr) la pubblicazione di Morning Glory, quando ho dovuto scegliere le b-side da inserire in The Masterplan. A quel punto pubblicavi singoli. Su quattro canzoni del singolo tre erano b-side. Non ci è mai successo di dire: ci servono due nuove canzoni. Ero ad un punto della mia carriera in cui qualunque cosa scrivessi era incredibile. Se potessi tornare indietro prenderei quelle canzoni e quelle formerebbero il terzo album (solista). Quanto a questo progetto, avevo 38 canzoni da cui scegliere. Ho scelto quelle che ritenevo le migliori per un album. Poi ci sono 10, 12 o 13 altre che faranno parte del secondo album. Di quelle rimaste fuori prenderò le migliori come b-side. È una cosa istintiva: le scegli per l'album perché pensi che sappiano raccontare la storia meglio delle altre, ma penso che alla gente piaceranno. Com'è noto, non ho mai pubblicato qualcosa che abbia fatto schifo".

Pressione dovuta al fatto che non sono più gli Oasis?
"Ci saranno due fasi. Il disco è immune alle critiche della stampa, perché è il migliore che potessi fare. Quando la gente lo sentirà capirà di cosa sto parlando. Dal punto di vista delle esibizioni dal vivo c'è più pressione, perché gli Oasis eran odavvero una delle migliori band dal vivo, non so se ci hai visto dal vivo ... ma dal palco mi rendevo conto di quanto fossimo grandiosi. Ricerare quella cosa con gente diversa sarà molto difficile. la gente giudicherà e dirà: 'Oh, non è bello com con Liam' o quell'altro, ma va bene, dobbiamo accettarlo. Io non penso assolutamente che questa cosa possa in una qualche maniera avvicinarsi a quello che hanno raggiunto gli Oasis, perché eravamo tra i migliori e cose così forse ti capitano una sola volta nella vita".

Una riflessione sullo scenario in cui esplosero gli Oasis.
"Siamo arrivati sulle scene prima di Internet, telefonini con fotocamere ... Siamo stati l'ultima grande rock'n'roll band. Per vederci dovevi stare nella stanza, per ascoltarci dovevi comprare i dischi. Era un momento storico particolare, la gente ora prende la musica gratis. Oggi è la gente che non è ispirata. La musica può essere fantastica, ho sentito della musica fantastica, ma riesci a pensare che altre persone faranno una musica così bella?".

Ciò significa che pensi che molta gente voglia o volesse essere Noel Gallagher? O Liam Gallagher?
"Sicuramente Liam", ha risposto Noel ridendo. "Non penso che nessuno voglia essere me, sai, a parte i miei due figli forse. La gente va girando per strada vestita come Liam o pavoneggiandosi come Liam. Io non sono mai stato un fenomeno nel look".

Noel non si dice entusiasta del sold out in sei minuti per il tour di ottobre.
"Ho fatto aftershow parties più grandi di questi concerti ... Non è una cosa di grande importanza. Il totale di biglietti venduti per questo tour non eguaglia le vendite di una serata degli Oasis a Wembley. Quindi non farò party dopo i concerti. Sono solo piccoli concerti, forse mi ci abituerò. Se non sto nella pelle all'idea di andare on the road? No, darò solo il meglio di me stesso, ma spero che la gente non venga a vedere qualcosa, perché non c'è nulla da vedere. Non so fare movimenti, non ho imparato giochi di prestigio. Non ho nulla da dire. Spero che le canzoni che ho scritto siano sufficienti per portare avanti la serata. Spero che la gente venga ad ascoltare perché, credetemi, non c'è nulla da vedere", ha concluso Noel ridendo.

tradotto da frjd - oasisnotizie

ASCOLTA NOEL GALLAGHER SU CLYDE1



Noel Gallagher allude ad un possibile DVD "Oasis at Knebworth"

In un'intervista con la rivista musicale tedesca Musikexpress Noel Gallagher ha accennato ad una versione DVD dei leggendari concerti degli Oasis a Knebworth, che i fan caldeggiano da anni.

Giornalista: Perché i vostri concerti a Knebworth non sono mai stati pubblicati in DVD? Sono stati registrati professionalmente, non è vero?

Noel: Io so qualcosa che tu non sai. Lascia che ti dica questo: il 2015 sarà il 20° anniversario di Morning Glory.


Giornalista: Che sarà celebrato con una imponente ristampa deluxe incluso un DVD live?


Noel sorride ...

Chi sorride acconsente?

thanks to alex



Oggi nella storia degli Oasis

Il 22 agosto 2009 gli Oasis si esibivano sul palco del V Festival a Stafford. Fu l'ultimo concerto della band prima dello scioglimento imprevisto del 28 agosto.


Noel Gallagher stasera in chat per i fan di tutto il mondo


Ricordiamo che Noel Gallagher sarà in chat mondiale stasera dalle 20 (ora italiana). I fan potranno assistere alla chattata in diretta sulla pagina Facebook ufficiale di Noel qui. Le domande potranno essere mandate in diretta su Facebook e Twitter usando l'hashtag #AskNoel.

La webchat sarà registrata e trasmessa dalle 6 del mattino (ora italiana) di domani sulla pagina Facebook di Noel e poco dopo sarà resa disponibile sul canale YouTube ufficiale del cantante.

Ecco il link per la diretta streaming http://www.livestream.com/noelgallagher?lsci_op=1596990696.

domenica 21 agosto 2011

Segui in diretta i Beady Eye al Lowlands Festival


I Beady Eye si stanno esibendo stasera al Lowlands Festival, nei Paesi Bassi, dalle 21. La performance della band inglese segue quella dei Babylon Circus.

L'evento si può seguire in streaming web. Clicca qui, QUI PER IL VIDEO, qui e per un'altra fonte clicca qui e scegli 101TV.

AGGIORNAMENTO ORE 22.05: Purtroppo i Beady Eye hanno già suonato. Ora ci sono gli Offspring, che erano in programma alle 21.50. Continuate a guardare qui http://lowlands.vpro.nl/2011. I Beady Eye hanno già suonato, ma forse saranno mandati in onda dopo gli Offspring.

UPDATE: Beady Eye already played. Now Offspring are on stage (they were scheduled to play at 9.50 pm local time). Keep an eye here http://lowlands.vpro.nl/2011. Beady Eye already played, but will probably be on the stream after Offspring

Foto di Noel e Sara in una serata mondana

Noel Gallagher ha partecipato con la compagna Sara MacDonald alla festa per il 40esimo compleanno di David Walliams. Clicca sulla foto per ingrandire.




Foto dei Beady Eye al Belsonic Festival

Ieri sera i Beady Eye si sono esibiti durante la prima serata del Belsonic Festival di Belfast. Clicca qui per vedere 25 foto dello show.

Diventa fan di Beady Eye Italia

Liam Gallagher: "Noel ha cannato, poteva dire: sono stato uno stronzo. High Flying Turds. E poi come cavolo si veste?"

Liam Gallagher continua la guerra a distanza con il fratello Noel. Dopo la querela dell'altro giorno, stavolta il minore dei Gallagher ha detto la sua sul look del fratellone e sulla sua versione dei fatti di Parigi.

"Non so chi lo stia vestendo in questo momento, ma ha l'aspetto di uno dei Westlife", ha sentenziato Liam. Il cantante, che e' attualmente coinvolto in una battaglia legale con il fratello, non sembra certo fermarsi qui: "In tribunale andremo avanti", ha concluso, riferendosi alla denuncia sporta nei confronti di Noel, ritenuto responsabile per la separazione degli Oasis.

Ecco cos'ha detto Liam: "Dice che noi avevamo un anno per inventarci un nome della band e alla fine ce ne siamo usciti con Beady Eye. Lui ne ha avuti tre e se n'è uscito con High Flying Turds. Non so chi l'abbia vestito, ma sembra uno dei Westlife".

Poi alla rivista Q ha detto la sua sulla versione dei fatti di Parigi 2009 fornita da Noel: "Ha cannato. Poteva dire: 'Sono stato uno stronzo, è la vita, è il 2011, e cco il mio disco del cazzo".

oasisnotizie

Noel Gallagher: "Mancini è un grande, sa gestire gli uomini"

Noel Gallagher ha parlato ieri di Manchester City e di Premier League con Absolute Radio. Ecco l'audio della chiacchierata.

L'ex Oasis ha tessuto le lodi dell'allenatore italiano del Manchester City Roberto Mancini: "Mi chiedi se sia bravo di suo o sia bravo a spendere i soldi di altra gente? Credo un po' entrambe le cose, sai, al Chelsea hanno speso molti soldi e la stagione scorsa non hanno vinto nulla. La stagione prima sì, ma penso lui abbia speso davvero bene e credo che sappia cosa vuole e penso che aver vinto la FA Cup la stagione scorsa - stagione fantastica - e averlo fatto con un gruppo di giocatori che, stando a quanto dice alla stampa, erano sempre in contrasto, significa che ha capacità di gestire gli uomini, mi piace".

Il nuovo acquisto Sergio Aguero ha segnato una doppietta nel vittorioso esordio del Manchester City (4-0 al neopromosso Swansea), ma Noel spegne i facili entusiasmi iniziali: "Forse ci vorranno un po' di partite prima che si ambienti. Diamogli tempo, non sono sicuro".

Sul caso Tévez Noel ha detto: "È in vendita da gennaio, quindi se doveva partire doveva partire allora. Finché sta sul campo può pure lamentarsi del cattivo tempo e dell'erba, finché non arriva la resa dei conti".

Noel vedrebbe bene l'arrivo di Samir Nasri dall'Arsenal. "A parte Joe Hart, non credo che nessuno abbia il posto assicurato tra i titolari".

Alla fine Noel ha intonato il canto dei tifosi del City che preferisce: "We don't know his name but we've seen him on the telly, we can't speak his name but we've seen him on the telly, eeeh Balotelli".

oasisnotizie



Oggi nella storia degli Oasis: esce Be Here Now


Giovedì 21 agosto 1997 usciva Be Here Now, l'attesissimo terzo album degli Oasis. Un disco che veniva dopo il successo planetario di (What's The Story) Morning Glory? e fu atteso in maniera enorme dalla stampa e dal pubblico, in un momento di sovraesposizione mediatica per gli Oasis che spinse la Ignition Records a limitare l'airplay radiofonico delle canzoni prima dell'uscita del disco, per contenere l'enorme pressione. Be Here Now, il disco più lungo nella storia degli Oasis (oltre 71 minuti in totale), è un album che si può sintetizzare con una parola: eccesso.

Rara immagine di Noel, Be Here Now sessions
Gli arrangiamenti sono barocchi ed estremamente complessi nella loro apparente semplicità, le partiture di chitarra sono molteplici, sovrapposte e ricche di fuzz (Noel ricorse al Colorsound Tonebender per dare pastosità al suo sound), le canzoni sono lunghe e articolate, arricchite da strumenti musicali i più vari, la cocaina scorre a fiumi negli studi di registrazione della band. Gli Oasis danno libero sfogo alla loro creatività senza curarsi di nulla: ne risulta un disco eccessivo per definizione, traboccante, fantastico, da molti ritenuto il più bello della band. Per alcuni è il Revolver dei Beatles degli anni Novanta.

Resta l'album più venduto di sempre nel Regno Unito nel primo giorno di uscita. Già durante la notte si formarono code di clienti di fronte ai negozi, che aprirono alle 8 del mattino e vendettero anche 500 copie in 20 minuti. A Manchester, Liverpool e Leeds ci furono code di 300 fan l'una. Il disco vendette 424.000 copie nel primo giorno sul mercato, 695.761 copie in tre giorni, 763.735 in una settimana e 1 milione di copie in due settimane. Questi numeri ne fanno il "fastest selling album" di tutti i tempi nel Regno Unito. 


Non si sbaglia se si dice che in quel momento gli Oasis erano la band più importante del mondo, come dimostrano del resto le 250.000 persone accorse in due serate per assistere ai grandiosi concerti di Knebworth dell'anno precedente.

Ritornare in studio per il gruppo di Manchester non fu semplice. Qualcosa non andava nella band. L'album fu scritto e registrato sotto l'effetto di droghe e, sebbene incensato e riverito nei primi tempi, a lungo andare fu accusato dalla critica di overproduction, perché troppo lungo e prolisso. 

Liam Gallagher in una rara foto, Be Here Now sessions
E Noel cosa pensa del disco? "È l'album che preferisco di meno tra quelli che ho scritto, di sicuro, ma non toglierò a nessuno il diritto di apprezzarlo. Incontro regolarmente gente che mi dice: 'È il tuo miglior album'. E io chiedo: 'Davvero?', ma in realtà penso: 'Imbecille del cazzo, non sai di cosa parli'. Se alla gente piace allora è fantastico. Non aspettatevi che io suoni qualcosa tratta da quell'album, però". Queste le sue dichiarazioni in una recente intervista negli Stati Uniti. D'altro canto la damnatio memoriae cui Noel condannò il disco escludendolo totalmente dalla raccolta Stop the Clocks del 2006 è significativa.

"Be Here Now doveva essere più corto", ha più volte affermato il chitarrista, che a dire il vero sul disco è andato giù in modo anche più pesante. Liam e Bonehead non sono d'accordo. Noel ha espresso rammarico per aver ignorato nel 1997 tutte le richieste di ridurre la lunghezza delle canzoni, ma forse è proprio quella la marcia in più di un tale capolavoro.

Update: 21 agosto 2016

Guarda qui sopra il videodocumentario sottotitolato in italiano su Be Here Now, pubblicato sul nostro canale YouTube.

oasisnotizie


Noel Gallagher suonerà alla cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Londra?

Noel Gallagher sarebbe tra gli artisti candidati ad esibirsi alla cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Londra del 2012.

Il cantante ha detto a Sky Sport di essere stato invitato alla cerimonia di apertura. Interrogato se avesse ricevuto la proposta di suonare, il cantautore ha dichiarato: "Non sono autorizzato a dirlo, ma ci sarò. Potrei andarci con i bambini. Potrebbe essere divertente".

Noel ha dichiarato di essere in cima alla lista dei desideri degli organizzatori per quanto riguarda gli artisti che si dovranno esibire alla cerimonia di apertura del prestigioso evento sportivo. Anche Coldplay, Muse e il frontman dei Blur Damon Albarn paiono essere in corsa per aggiungersi ad una line-up di star per il lancio della manifestazione nel mese di luglio dell'anno prossimo.

thanks to Alex

The Death Of You And Me è acquistabile da oggi

È disponibile da oggi per il download digitale The Death Of You And Me, il primo singolo da solista di Noel Gallagher, pubblicato dalla Sour Mash. Il digital bundle contiene The Death of You And Me, la b-side The Good Rebel e il video della canzone.

Da domani il singolo sarà in vendita nei formati vinile 45 giri e CD. Entrambi contengono la canzone e la sua b-side.

sabato 20 agosto 2011

Noel si diverte alla radio: "Se il disco va male? Vado anch'io a sfasciare negozi!"

Noel Gallagher ha concesso una divertente intervista ad una radio di Birmingham. Ecco una sintesi della chiacchierata, che potete ascoltare sotto questo post.

All'inizio ha replicato ironicamente all'intervistatrice, che lo ha introdotto dicendo "the lovely Noel". Il cantante ha scherzato affermando che ha intenzione di apporre "the lovely" davanti al suo nome di battesimo. Poi, quando l'intervistatore ha rivelato che la sua collega avrebbe flirtato con lui per tuttal a durata dell'intervista, Noel ha fatto: "Anch'io flirterò ricambiando e, credimi, sono flirtastico!".

In risposta ai "Ciao tesoro" di Noel all'indirizzo della donna, il conduttore ha detto: "Non scordarti di me Noel, quando flirti. Ci sono anch'io qui".

Poi Noel ha scherzato dicendo che in questi due anni è andato a farsi la spesa da solo da Tesco e da Waitrose (grandi magazzini britannici).

A proposito del suo primo singolo, che esce domani domenica 21 agosto, Noel ha detto: "Ah, esce domenica? Eh sì, il giorno del Signore ...".

"Ho scritto due album. Uno uscirà l'estate prossima. Ho fatto un figlio, ho traslocato, mi sono sposato. Ho visto molte partite di calcio. Sono andato in vacanza. Sono stato da Waitrose ..." (risate degli intervistatori). "Sono stato persino da Marks & Spencer".

Perché, da multimilionario, non sei andato a vivere su un'isola esotica dopo la divisione degli Oasis? "Sì, a Telford ..." (risate). "No, ma non buttate tutto sui soldi. Nella vita c'è altro oltre ai soldi, i soldi non sono più così importanti".

"Sono andato in vacanza per un po', ho scritto più canzoni. Non mi approccio alla scrittura di canzoni in modo vigoroso come quando ero giovane. Lo faccio tipo nel tempo libero e non hai molto tempo libero quando hai tre bambini. Pensavo: 'Nessuno mi sta aspettando, a nessuno frega degli Arctic Monkeys e della loro nuova hit ...".

Il conduttore ha detto che non riesce a immaginarsi Noel, che veste sempre elegante, in boxer vicino ad una piscina in vacanza. Noel ha detto: "Devo dire che non sono ... cioè mi piace stare in vacanza, ma non sono proprio un animale da piscina, sai? Sembro un inglese scontroso che va in vacanza contro la sua volontà". Poi ha confermato: "Non so nuotare". La conduttrice gli ha detto: "Piantala, Noel, sai nuotare, su". E lui: "Aspetta un attimo, avevamo cominciato dandoci del 'tesoro' ... e ora mi grida che non so nuotare!".

Noel ha poi ironizzato sulle proteste e gli atti di vandalismo che hanno scosso il paese. "Non è colpa mia se non so nuotare: da piccolo non mi hanno dato lezioni i nuoto. Su questo sì che si può scrivere. Per questo sì che si può sfasciare un negozio. Se mi vedete in TV a sfasciare negozi stasera sappiate che è perchè non ci sono lezioni di nuoto: 'Lezioni di nuoto! Vogliamo più lezioni di nuoto! Come vent'anni fa ...'". Il conduttore ha invitato Noel a non scherzare su cose così gravi ...

Poi la conduttrice ha detto: "Quand'è che vedremo Noel Gallagher ...". E Noel: "... attraversare a nuoto il Canale della Manica?" (risate). "Quando ti vedremo al Grande Fratello delle Celebrità?". La risposta: "Onestamente mi piacerebbe farlo. Sarebbe grandioso. Straccerei tutti gli altri, ma siccome in realtà ho una vita non credo che ci andrò".

"Se ci fosse una proposta per una settimana Oasis a X Factor? Simon Culloch me l'ha già offerto due volte in passato. Cosa gli ho risposto? 'Non ci penso proprio'. Sarebbe bello far sentire la musica, ma mi ci vedi in piedi dietro ad un pianoforte mentre un pittore o decoratore uccide The Masterplan? 'Fa schifo ... Rispetto quello che provi a fare, ma per favore vattene'".
Pioi Noel ha scherzato sulla sua vocazione televisiva: "Grande Fratello delle Celebrità, attraversare a nuoto il canale, X Factor ... perché mi preoccupo di scrivere dischi eccezionalI? È questa la mia vocazione: la TV".

Noel ha quindi parlato del video di The Death OF You And Me: "Location esotica? Sì: deserto, 103 gradi Fahernheit (circa 54,5 gradi Celsius), più esotico di così ... Abbiamo fatto anche un film di due ore mentre guidavamo fuori Los Angeles. Tutto quello che vedete è la facciata, è plastica, non avete visto il resto".

"Per gli ultimi vent'anni abbiamo fatto dei video che con la canzone non c'entravano nulla. Per 103 volte ... alla settantesima volta pensavi: 'Non mi piace più questa canzone. L'ho scritta io, ma non mi piace più'. Ora non sono una band. faccio el cose diversamente e mi dicono: 'Che vuoi fare?'. Rispondo che voglio fare qualunque cosa. Mi dicono: 'Te ne staresti seduto a guardare fuori dalla finestra?' (con l'accento americano, ndr). E io: 'Be', sì, non so nuotare, ma penso di potermela cavare, sicuramente'".

"Stiamo facendo un cortometraggio. E quel video è un pezzo di tre. M'è piaciuto perché non ho dovuto fare playback e cose simili. Mi hannod etto: 'Potresti camminare fingendo di guardare il cielo e poi riguardare indietro?'. Un poì confusionario ... ".

"Nella mia vita ho perfezionato il ruolo di Telespalla Bob, il chitarrista principale, sai, ai concerti cantavo solo un po' di canzoni per far dire alle ragazze: 'Oh, che voce carina che ha'. Mi sto un po' costringendo ad assumere questo ruolo 'centrale' ... oddio, non è che mi stia costringendo: non è che debba farlo per forza. Sono obbligato a fare un po' di concerti perché sto chiedendo alla gente di venire a comprare i miei dischi. Ma non ho il gene del frontman, sai? Chiamatemi pure un idiota, ma alcuni nascono con quel gene. Io non ce l'ho e ora devo imparare a farlo di fronte ad un pubblico che si aspetta 'dolore'. Ma i miei concerti saranno messi a confronto con quelli della mia vecchia band molto rapidamente. Già dal primo concerto faranno: 'È stata una cosa schifosa, no?'".

"Se sono pronto a essere giudicato? Mi sto portando una foto della mia piscina in tour. Possono dire ciò che vogliono, ma una volta che imparo a farmi a nuoto una vasca in questa piscina metterò fine a questo gioco senza senso".

"Ho fatto aftershow parties che hanno visto la partecipazione di tantissima gente, molta di più del numero di biglietti venduti per il mio tour".

Il conduttore ha poi paragonato il suo sold out immediato con il sold out dei Beady Eye, che l'hanno raggiunto, ma in mezz'ora e non in pochi minuti, come ha fatto Noel. Noel ha detto: "Ma non ha senso questa cosa. Il loro tour era più lungo".

A Noel è stato chiesto se farà concerti più grandi se questi vanno bene. "Onestamente non sono coinvolto in questo aspetto del tour. C'è gente che viene pagata per farlo al posto mio. Io suonerei nei teatri per il resto della mai vita. Non mi ci vedo a Wembley". Alla conduttrice è scappato un "darling" e Noel ha detto: "È la seconda volta, mi ricorda quando corteggiavo la mia compagna ..."

"Se l'album non vende ... mi dò alle rivolte!", ha concluso scherzando Noel, che si è autoassegnato "il premio per l'uomo più burbero che guarda fuori dalla finestra fingendo di scrivere testi canzoni" (riferimento al video di The Death Of You And Me). In chiusura ha ringraziato sua madre e la sua insegnante di nuoto "che a sei anni mi ha scoraggiato e mi ha indirizzato verso questa straordinaria carriera. Ora devo andare perché mi fanno segno che sto parlando troppo ... Ciao".

traduzione di oasisnotizie



Noel Gallagher: "Gli Oasis erano diventati qualcos'altro. Io ora? Grande come Elvis o avrò rimpianti"

Noel Gallagher ha concesso una lunga intervista al Sun. Eccone la traduzione.

A proposito del suo primo tour solista, ormai alle porte, Noel prefigura due scenari.

"Accadrà una di queste due cose", dice.

"Intorno al dodicesimo concerto sarò seduto nel camerino, grondante di sudore, e penserò: 'Sono bravo tanto quanto Elvis. Ehi, io sono lì con il re!'".

"Oppure, seduto nello stesso camerino, dirò: 'Questa è merda e io non so nemmeno perché ho lasciato gli Oasis. Perché ho lasciato quella band? Eravamo fottutamente grandi'".

Sono passati due anni da quando Noel lasciò gli Oasis a seguito di u'enorme lite in Francia che coinvolse lui e il più giovane fratello Liam, una prugna gettata contro il muro, una chitarra fracassata e un sacco di insulti.

Mentre Gem Archer, Andy Bell e Chris Sharrock hanno formato i Beady Eye con Liam, Noel ha trascorso l'ultimo anno lavorando al suo debutto sotto lo pseudonimo di Noel Gallagher's High Flying Birds. Ha anche lavorato con lo psichedelico duo di DJ Amorphous Androgynous, che aveva remixato l'ultimo singolo degli Oasis, Falling Down.

E man mano che il suo "divorzio" dalla band diventa più lontano nel tempo, Noel, 44 anni, dice che tutto è iniziato molto armoniosamente.

Rivela: "Dopo che ho lasciato, abbiamo dovuto chiudere i battenti perché eravamo tutti partner in diversi business - non business come vendere le arance dal retro di un camion, ma una compagnia itinerante - e la casa discografica ha dovuto chiudere, ci è voluto un po' di tempo e tutti i soldi necessari per essere divisa. Quindi erano tutte scemenze del cazzo, ma mentre la rottura andava avanti, a essere sinceri, era molto amichevole".

"Poi Liam ha iniziato a fare interviste ed era come ... hmmm".

"Ma io parlo ancora con Gem e Sharrock e non ho nulla contro nessun altro. Mi piace pensare che siano ancora miei amici. C'è stato un periodo in cui ho pensato che avrei potuto semplicemente starmene seduto a casa. Ma io sono un cantautore. Così ho pensato di fare un album, che sarà un grosso problema. Poi si è scoperto che suona abbastanza bene".

SFTW ha raggiunto un radioso ed allegro Noel in uno studio di Londra, dove è pronto per una giornata di interviste e fotografie.

Vestito di tutto punto, sembra in salute. Camicia color crema, scherza con i giornalisti giapponesi e posa per le foto con un giovane fan.

Dopo, prendendo posto per l'ora successiva, ci concede la sua concentrazione sulla storia del Noel Gallagher post-Oasis.

"Non ho mai voluto essere soltanto un artista solista," ammette, mescolando lo zucchero nel suo cappuccino. "Amavo fottutamente essere negli Oasis."

Noel Gallagher's High Flying Birds è il primo album da solista del cantautore mancuniano, anche se si dice fosse pronto da anni.

Arance

Spiega: "Mi veniva chiesto dalle case discografiche di fare un album solista, ma ero felice nella band".

"Sì, scrivevo canzoni perché io sono un cantautore, ma non pensavo che sarebbero state ascoltate. Ho pensato di fare un progetto solista, sai, suonare un paio di canzoni in studio, fare un paio di concerti, ma non l'avrei fatto a spese del gruppo".

"Poi alla fine del tour di Dig Out Your Soul ho pensato: 'Faccio questa cosa da solo' e poi torno con gli Oasis".

"Il 2015 segna 20 anni da (What the Story) Morning Glory? e ho pensato che sarebbe stato bello suonare l'intero album dal vivo e fare un nuovo disco degli Oasis. Sarebbe stata una giusta celebrazione di tutto quello che abbiamo fatto. Ma, non doveva essere".

E così che Noel, nascosto lontano dai riflettori pubblici per piangere "la band che era la sua vita", ha iniziato a lavorare su uno dei due dischi che devono essere rilasciati nel corso dell'anno prossimo, a partire da Noel Gallagher's High Flying Birds, che riempirà i negozi in ottobre. "Venire fuori con il nome di High Flying Birds potrebbe essere proprio il pensiero più figo che abbia mai avuto", dice ridendo.

"Stavo guidando passando Shepherd's Bush Empire e ho pensato: 'Non riesco a vedere Noel Gallagher lassù'. Non è molto Ziggy Stardust. Così stavo ascoltando Peter Green's Fleetwood Mac poi metto su l'album Early Flight dei Jefferson Airplane's (1974) e lì c'era High Flying Bird. E' figo non è vero?

"Ma non è una band, sono i miei amici che mi hanno aiutato. Credo in una visione romantica del futuro, ho messo insieme una solida line-up che dopo 'Noel Gallagher' sarà solo High Flying Birds. Ma può darsi che io abbia poi 65 anni e sia più simile ad un 'low-flying owl' (un gufo che vola basso)! "

Noel ha scritto l'album e suonato ogni strumento da sé "ad eccezione della batteria e di metà tastiere", per le quali ha chiesto aiuto all'ex tastierista tournista degli Oasis Mike Rowe, al batterista dei Lemon Trees Jeremy Stacey, al percussionista americano Lenny Castro, al Crouch End Festival Chorus e agli Strings Wired. Ritiene che questo metodo di lavoro gli abbia dato un po' di quella libertà che aveva perso negli ultimi album degli Oasis.

"Stare in una band è un compromesso. Gli Oasis sono sempre stati io che scrivevo canzoni e Liam che cantava. È quello che abbiamo fatto. Ma sono mutate le circostanze".

"Se il fatto che al cantante non è consentito mettere canzoni sull'album è così triste, per l'armonia band non ho monopolizzato tutto io. Così Liam ha scritto di più, io ho cantato di più e Andy e Gem hanno iniziato a scrivere e gli Oasis sono diventati qualcos'altro".

Riabilitazione

"Credo che questo disco sia più nello spirito di cos'erano gli Oasis all'inizio, nei primi due album, tranne che canto io tutte le canzoni".

"Inoltre per conto proprio è più facile. Hai un'idea, succede qualcosa, prenoti in studio, in un giorno sei lì. Non devi chiamare a raccolta tutti. 'Dov'è Liam? Oh, è in riabilitazione? Dov'è Gem? Oh, sta facendo le camminate in collina. Sei in grado di andare lì e pensare: 'Cazzo, ho fatto una canzone dance'".

SFTW ha ascoltato alcune canzoni di Noel: Everybody's On The Run, il nuovo singolo The Death Of You And Me e AKA... What A Life!, una traccia dance martellante che ricorda le sue collaborazioni con i Chemical Brothers.

"Ho chiesto a Fatboy Slim di remixare la canzone perché lo amo, cazzo!", rivela Noel. "Ma mi ha detto che non poteva farne nulla perché era fantastica".

"Pensavo al piano di Rhythim Is Rhythim's Strings Of Life (classico pezzo dance). Era molto acid house tanto per cominciare e così pensavo di darlo a qualcuno. Pensavo a Madonna poi Sara (moglie, ndr) mi ha detto: 'Non essere sciocco. Madonna non lo canterà. Quando hai la possibilità di vedere Madonna?". Così questo ha rovinato tutto.

"Mi ha portato indietro nel tempo all'Hacienda, dove per tre anni, dal 1988 al 1990, io praticamente ci vissi. Lo amavo e volevo qualcosa che me lo ricordasse".

"Ma ancora non ero sicuro, così l'ho suonata a quelli che stavano nel nostro ufficio e a tutte le ragazze è piaciuta. Una volta che piace alle ragazze sei sulla strada vincente. La canzone entra facilmente tra le migliori cose che abbia mai fatto". Negli Oasis alcune grandiose canzoni di Noel erano ispirate alla gioventù e alle uscite, alla condizione di disoccupato e poi di rock'n'roll star.

Dice: "È stato straordinario. Sono passato dal lavorare con gli Inspiral Carpets a Madchester e poi a Camden e al Britpop. Poi sono al numero 10 di Downing Street, a pensare 'Dove cazzo finirà tutto questo? Mi faranno cavaliere? Finirò per fare il Papa?'. È stato un sollievo quando è finito tutto".

"Ma i fan sono cresciuti con noi e le ispirazioni sono cambiate. Scrivevo di quando ero al verde. Non sapevo iniziare a scrivere di quando ero ricco, la gente ti avrebbe detto di andartene a fanculo".

A proposito del nuovo album Noel dice che tra le ispirazioni ci sono l'amore, la speranza e il "trovare i tuoi piedi".

Noel chiarisce: "Gli Oasis erano una rock band molto macha e non potevo proprio cantare canzoni d'amore. Ma non mi sono mai schermito quando si trattava di scrivere quelle canzoni: si ammucchiavano. Quando sente If I Had a Gun mi piacerebbe che l'ascoltatore pensasse alla persona che ama di più. Può essere tua mamma, la tua fidanzata o tua moglie".

"L'unica decisione che ho voluto prendere per differenziarmi in questo disco è stata pubblicare per prima The Death Of You And Me. La gente si aspetta sempre che tu torni con un'esplosione e io volevo tornare con un sussurro. Voglio attirare la gente e che facciano: "Sssst, sìm sono proprio trombe'".

"Questo album ha un sound più umano, mentre gli Oasis erano energia primitiva. Era in-faccia-tua, come una partita di calcio messa in musica. Ma per questo mi piacerebbe proprio che la gente si fermasse ed ascoltasse. Ecco perché sto suonando in luoghi con tutti posti a sedere, perché l'elemento dei ragazzi che tracannano birra deve finire". Orgoglioso del suo lavoro solista, Noel dice che il flusso delle canzoni è più fluido ora che il suo racconto e il suo tocco è ben determinato.

Dice: "In una band con autori e stili diversi l'album finisce per essere disomogeneo e mai coerente quanto Morning Glory, dove potevi dire che a scrivere le canzoni era stata la stessa persona".

E per quanto concerne questo album?

"Be', comincia con Everybody's On The Run, dove due persone dicono: 'Dai, dobbiamo uscire di qui'".

"Poi tra svolte e giravolte arriva al centro e dice: 'Che vita! Ce la stiamo spassando così tanto!'"

"Ma poi hai fatto questo viaggio e pensi che non è questo che volevi essere. (Stranded On) The Wrong Beach dice che l'erba non è sempre più verde dall'altro lato e forse quello da cui stai scappando non è così brutto".

"Ed è allora che entra in scena Stop The Clocks. Dico: 'Torniamo all'inizio'".

Ma Noel guarda soprattutto avanti. Il suo album con gli Amorphous Androgynous, il duo formato da Garry Cobain e Brian Dougans, sarà pubblicato l'anno prossimo.

Noel dice: "È emozionante lavorare con questi maghi psichedelici. Io mandavo loro i demo e in studio loro dicevano: 'Sì, dimenticatelo e accompagna suonando questo loop di batteria per dieci minuti e poi vediamo che succede".

"Uscirà l'estate prossima. Sarà suonato per i festival dell'anno prossimo. Se questio tour andrà bene".

"Non sono un frontman. Non ho nulla da dire e non ho movimenti da fare. E non sarò mai bravo quanto Liam. Per tutta la mia vita sono stato Telespalla Bob e sono stato felice di esserlo".

E se tua madre riuscisse a rimettere d'accordo te e Liam, è possibile una reunion degli Oasis in futuro, anche per una sola occasione?

Noel dice: "Be', penso sia un fottuto peccato che non riusciremo a festeggiare il ventennale di Morning Glory".

"Ma Liam ha detto che un pensiero simile lo fa vomitare e io non voglio aggiungere nient'altro".

oasisnotizie - via thesun.co.uk
by alex and frjd


LinkWithin

Related Posts with Thumbnails