mercoledì 30 settembre 2009

La storia degli Oasis - Radio24

In onda su Radio24 dal 28 settembre al 2 ottobre. Video by frjdoasis2 channel.





lunedì 28 settembre 2009

Noel andrà in tour con i Kasabian

traduzione di oasisnotizie - riproduzione riservata Noel Gallagher dovrebbe unirsi ai Kasabian in tour. Ha accettato la proposta di comparire nel tour che toccherà le arene del Regno Unito a partire da Newcastle il 10 novembre.

Tom Meighan, frontman della band di Leicester, ha dichiarato: «A novembre facciamo questo tour in giro per le arene. Noel ci chiamerà sicuramente un po' prima dell'inizio per dirci: ‘Ragazzi, vengo a suonare con voi in tour’. È una macchina da palcoscenico, ama suonare dal vivo, quindi approfitta dell'opportunità appena può unirsi a noi».

Una fonte ha dichiarato: «Noel non vede l'ora di tornare a fare un tour il prima possibile. Lui e i Kasabian ne hanno parlato e sono d'accordo sul fatto che sia un'idea eccezionale, quindi si unirà a loro sul palco per. La cosa farà andare su tutte le furie Liam, che non voleva che la band si separasse, ma fa capire come Noel abbia voltato pagina e come adesso possa suonare con chi gli sta simpatico».

Un addetto ai lavori assicura: «I Kasabian stimano Noel e lo vedono come una sorta di guida. Farlo suonare al LORO tour piuttosto che fargli da supporter come hanno fatto prima è una cosa che per loro significa molto. In più immaginate l'effetto che avrebbe sulle vendite dei biglietti».

Noel si è già esibito con i Kasabian in precedenza. Nel 2007 suonò tre canzoni alla Festival di Fine Anno (Hogmanay) di Edimburgo, mentre quest'estate i Kasabian hanno fatto da supporter al tour degli Oasis.

(da www.newsoftheworld.co.uk e breakingnews.iol.ie)

domenica 27 settembre 2009

Nelly Furtado devastata dall'abbandono di Noel Gallagher agli Oasis

Nelly Furtado è rimasta sconvolta dalla notizia dell'abbandono di Noel. Da adolescente era grande fan degli Oasis e per lei la band ha costituito una fonte di ispirazione quando ha intrapreso la carriera di cantante.

"Sono inconsolabile. Quella band ha significato tantissimo per me. A 16 anni scrivevo letterine a Liam con la mia foto attaccata, mentre al college ho imparato a suonare la chitarra con Wonderwall. Sapevano esprimere emozioni con le più semplici strutture musicali. Il loro era un atteggiamento sfrontato in cui mi rispecchiavo completamente".

Fonte: contactmusic.com


Liam si trasferisce in America?

traduzione di oasisnotizie - riproduzione riservata Liam Gallagher starebbe pensando di trasferirsi in America. Secondo il Sun Nicole Appleton starebbe tentando di convincerlo a cambiare casa.

Una fonte ha dichiarato: «Fosse per lei, Nicole si trasferirebbe in America anche domani, o almeno trascorrerebbe lì la maggior parte del suo tempo. Pensa che dovrebbero farlo ora che gli Oasis non esistono più».

Un anno fa Liam aveva detto che pensava di trasferirsi a New York una volta che il figlio Gene avrebbe finito la scuola.

sabato 26 settembre 2009

Il figlio di Liam è ossessionato dai Prodigy

traduzione di oasisnotizie - riproduzione riservata Gene Gallagher, 8 anni, figlio di Liam, è "ossessionato" dalla band dello zio, i Prodigy.

Il figlio di Liam e Nicole Appleton fa infuriare i genitori perché chiede continuamente di sentire le sue canzoni preferite della band dello zio Liam Howlett.

Howlett, che ha sposato la sorella di Nicole, Natalie Appleton, ha detto alla rivista Q: «Gene fa ammattire Nicole, in macchina o sulla strada per andare a scuola. Dice sempre 'Mettila di nuovo. Metti di nuovo Thunder'».

Liam sembra sostenere il figlio nell'interesse musicale. Secondo alcuni visiterebbe spesso Gene mentre è a scuola per trasmettere la propria conoscenza musicale agli altri studenti. Una fonte ha dichiarato: «Liam trascorre molto tempo a scuola. Al mattino fa una corsetta fino a scuola e spesso ci fa un salto per insegnare ai bambini alcune abilità musicali. Spesso va nella stanza della musica e suona con i bambini».

(da www.monstersandcritics.com)

venerdì 25 settembre 2009

Noel su Beat Magazine

Nell'ultima pagina di Beat Magazine di settembre compare un finto profilo Facebook di Noel. L'abbiamo scannerizzato per voi. Thanks to elisa per la segnalazione.

Clicca sulla foto per ingrandire.

giovedì 24 settembre 2009

I Kasabian: "La corona degli Oasis è nostra"

traduzione di oasisnotizie - riproduzione riservata
I Kasabian hanno detto di essere «pronti» per succedere agli Oasis nel ruolo di band più grande del Regno Unito.

Secondo il Daily Record, i rocker di Leicester Tom Meighan e Chris Edwards hanno dichiarato che pensano che il gruppo rappresenti il successore naturale degli Oasis sul trono musicale.

Meighan, il frontman, ha ammesso di essere rattristato per la notizia dell separazione della band di Manchester e ha precisato: «Ho sentito che Liam proseguirà senza Noel, ma secondo me è finita».

Il bassista Edwards ha aggiunto «I festival, gli stadi e le arene hanno bisogno di essere riempiti e noi siamo pronti a essere quel tipo di band».

(da www.digitalspy.co.uk)

sabato 19 settembre 2009

Ian McCulloch: Noel ha un futuro radioso da solista

traduzione di oasisnotizie - riproduzione riservata «Noel ha un futuro radioso da solista». A dirlo è Ian McCulloch, ex frontman degli Echo & the Bunnymen e amico di The Chief. All'NME il cantante ha detto anche: «Noel è un bravo cantautore e andrà bene. Ha dei progetti».

McCulloch ha poi confermato l'insinuazione che il litigio dietro le quinte del concerto di Parigi sia il vero motivo dell'abbandono di Noel: «ha subito bullismo da tutti quelli che sono dietro al gruppo». Ha aggiunto che mentre il futuro degli Oasis non sembra chiaro, Noel sarà sospinto dal proprio talento.

(da www.gear4music.com)

giovedì 17 settembre 2009

Oasis nominati per i Q Awards

Nonostante la separazione gli Oasis sono ancora protagonisti dei premi musicali. La band è stata, infatti, nominata per il "best act in the world today" ai Q Awards. Le altre nomination sono: Kings Of Leon, Arctic Monkeys, Coldplay e Muse. I nostri sono in corsa anche per il "best live act", che contenderanno a U2, Blur e Take That.

Entrambi i fratelli sono stati invitati a partecipare all'evento, organizzato dalla rivista Q al Grosvenor House Hotel, ma hanno mantenuto il basso profilo anche a causa delle crescenti tensioni seguite al violento litigio di Parigi.

(da www.independent.co.uk)

domenica 13 settembre 2009

Ecco perché Liam non dovrebbe continuare senza Noel. O sì?

Pubblichiamo un articolo comparso su live4ever.uk.com e tradotto per il nostro blog.

traduzione di oasisnotizie – riproduzione riservata The Chief ha mollato, ma Liam dovrebbe continuare senza di lui?

L’uscita
«Non penso a un album solista. Picasso ebbe un periodo blu. Forse lo avrò anch'io! Ma non lascerò mai gli Oasis. Del resto, IO sono gli Oasis» diceva Noel in un’intervista di neanche un mese fa, prima del concerto di Wembley. I media, mai stanchi di riciclare la stessa solfa della separazione degli Oasis, hanno pubblicato voci di una nuovo imminente scioglimento. E bastava che Liam guardasse storto Noel sul palco per sentenziare, secondo il più classico sensazionalismo da copertina, «è la fine».

Poi le voci sono diventate realtà. Pochi minuti prima del concerto di Parigi, come assicura anche la cantante Amy McDonald, tra i fratelli Gallagher è scoppiato il pandemonio: pugni, una chitarra rotta e un’ambulanza. Le migliaia di fan che trepidavano in attesa che la band salisse sul palco parigino sono rimasti sconvolti, mentre poco dopo, con un annuncio sul sito ufficiale della band, Noel annunciava: «Lascio gli Oasis». Qualunque fan degli Oasis avrà pensato: «Siamo alle solite, è un film già visto e rivisto». Poi è venuto il secondo annuncio a spezzare le speranze che la bolla si sgonfiasse in breve tempo. La bolla, infatti, è cresciuta: Noel ha parlato di «violente intimidazioni verbali» e di «mancanza di supporto dal management e dal resto della band» per spiegare la decisione. Allora non è solo il suo rapporto con Liam a essere irrimediabilmente compromesso, ma anche quello con Andy, Gem e Chris, quindi stavolta ci vorrà molto tempo perché le ferite si rimarginino, semmai possano farlo.

Quell’album da solista
Noel è intelligente, sa che abbandonare la band ferirà Liam più di qualunque insulto o pugno. Nonostante i due ovviamente non vadano d’accordo, è altrerettanto scontato che Liam nutra nei confronti del fratello profondo rispetto e grande ammirazione. Come fai a non rispettare uno che è entrato nella tua band, ha scritto tutte le canzoni e ha sospinto il gruppo su livelli pari a quelli delle leggende che ti hanno ispirato? Per non parlare del fatto di averti reso milionario. Probabilmente Liam non potrebbe mai forgiare la stessa carriera da solista di successo che Noel è senz’altro capace di costruirsi. «Quando sarò grande voglio essere come Paul Weller» disse una volta Noel in un’intervista. Be’, ora c’è la chance. Che gli Oasis si siano ‘sciolti’ o no, era probabile che la mente del gruppo avrebbe prima o poi pubblicato un album da solista, indipendentemente da questo tour. Molti pensano che sia anche tardi per farlo.

Una volta datagli la possibilità di pubblicare un album non sotto il nome Oasis, la convinzione è che Noel possa sentirsi più fiducioso di espandere i propri orizzonti musicali e di tirare fuori qualche coniglio dal cilindro, qualche gemma acustica che così bene si adatta alla sua voce. La sua voce non sarà mai ciò che ha rappresentato quella di Liam degli anni d’oro (diciamo noi di oasisnotizie), ma forse oggi è al top e, da quanto sembrano promettere le nuove canzoni provate nei soundcheck e trapelate online, un album da solista sembra avere tutti gli ingredienti per essere qualcosa di speciale. La prospettiva di un album completamente scritto da Noel, poi, è grandiosa (non succede da Be Here Now).

Liam dovrebbe andare avanti con gli Oasis?
Con Noel fuori dai giochi degli Oasis, Liam dovrebbe continuare ugualmente con la band? Liam ha una voce unica, capace di trasformare una grande canzone in una canzone leggendaria (come non citare Some Might Say?) ed è la più grande rock star vivente, ma senza Noel non esistono gli Oasis. È come una macchina senza sterzo: prima o poi si schianterà. Per giustificare l’uso del nome Oasis devono essere coinvolti ambedue i fratelli. Se sono insieme sono il cuore della band, se sono divisi la band è un bicchiere mezzo pieno.

Commento di oasisnotizie

Io, invece, credo che Liam farebbe bene a continuare. Sono proprio curioso di vedere a dove possa arrivare il suo innegabile talento di songwriter. E poi Gem è un grande chitarrista, non avrebbe problemi a fare da lead guitar. Certo, gli Oasis senza Noel non esistono, ma perché rinunciare a un'idea interessante? Del resto l’esperimento del 2000 non era così male. E voi cosa ne pensate?

Liam cerca un chitarrista

Secondo il News of the World, Liam crede di poter trovare qualcuno migliore di Noel e sta provando molti chitarristi. Sergio Pizzorno dei Kasabian, invece, si è detto fiducioso che Noel tornerà. «Risolveranno i loro problemi».

mercoledì 9 settembre 2009

Pareri dei fan sul nuovo NME

Sul numero dell'NME in edicola nel Regno Unito da oggi:

i lettori esprimono la propria opinione sulla separazione degli Oasis

martedì 8 settembre 2009

Liam Gallagher è ancora il "top dog" degli Oasis

traduzione di oasisnotizie - riproduzione riservata Liam non sembra risentire dell'abbandono del fratello agli Oasis. La settimana scorsa Liam, Andy e Gem sono stati visti al pub Garden Gate di Hampstead, Nord Londra. Il Daily Star riporta le parole di un testimone che dice: "Ognuno era di buon umore, in particolare Liam, che faceva ridere tutti. Giocava ad air guitar (mimava la chitarra, ndr) e ridacchiava. È difficile dire se stesse togliendo il microfono al fratello".

"L'atmosfera era proprio quella di una festa. Sembrava una bella bevuta d'addio dopo la fine del tour, o forse un vero e proprio arrivederci. Sembrava che Noel fosse l'escluso nella band e che Liam fosse ancora il top dog nella loro cerchia".

lunedì 7 settembre 2009

John Lydon triste per la separazione degli Oasis

Sono parole di amarezza quelle di John Lydon, ex dei Sex Pistols e icona del punk che si dice sconvolta dall'abbandono di Noel Gallagher agli Oasis. Fan accanito della band, Lydon dice: "La musica degli Oasis mi tira su di morale. Liam ha preso in prestito il mio stile vocale. Per questo motivo la notizia dell'allontanamento di Noel mi dà dispiacere. È toccante perché gli Oasis sono uno sfondo bello in una giornata cupa. Noel è fantastico, uno dei migliori tra i britannici. Liam va bene se vuoi un Rotten di secondo livello. Rocordo che quando sentii Rock 'n' Roll Star per la prima volta mi sembrò un misto di John Lennon e John Lydon".

domenica 6 settembre 2009

Noel Gallagher in tv prossimamente

Noel Gallagher spiegherà le ragioni dell'abbandono agli Oasis in un'intervista con Piers Morgan nella trasmissione Life Stories. Tornate a visitare il sito perché vi aggiorneremo in merito.

Liam andrà avanti con gli Oasis

Liam Gallagher andrà avanti con gli Oasis anche se Noel ha lasciato la band. Ha detto che non parlerà con Noel sino a gennaio, perché così il fratello potrà calmarsi. Fonti vicine a Liam sostengono che "ha deciso così perché è vero che il chitarrista ha mollato, ma questo non significa la fine della band".

"È stato in vacanza con il bassista Andy Bell ed entrambi ritengono di poter continuare a produrre buona musica, anche senza Noel".

"Liam ha scritto molto e Andy ha dato un grande contributo alla band".

Pare che Noel abbia comunque acconsentito ad incontrare Liam alla fine dell'anno, ma a condizione che sia presente la madre, per assicurarsi che non ci siano pugni.

(grazie a www.newsoftheworld.co.uk)

I Jet: "La separazione degli Oasis non ci stupisce"

I Jet non sono sorpresi dalla notizia della separazione degli Oasis.

Il cantante Nic Cester ha detto al Sun: "Se c'è una cosa che mi sorprende è come abbiano fatto a far fuzionare la cosa per tanto tempo. Direi che è sicuramente la fine. Non andavano d'accordo".

Il fratello Chris ha attribuito la scelta a un scontro tra personalità, dicendo che "Noel è una delle persone più divertenti che abbia mai conosciuto, mentre Liam è pazzo".

"Da quando li conosco non li ho mai visti conversare insieme. Evitarsi era la cosa migliore", ha detto al giornale, secondo cui i Jet previdero la separazione nel 2005.

giovedì 3 settembre 2009

Liam sul lago di Como: "Gli Oasis sono finiti"

Nella ridda di voci attorno alla band ve ne segnaliamo un'altra. Liam Gallagher, in vacanza con la moglie Nicole, il bassista Andy Bell e la sua compagna all'hotel Villa d'Este, sul lago di Como, avrebbe confessato al cameriere italiano Vincenzo Della Corte che "gli Oasis sono finiti" e che "non c'è possibilità che io torni con Noel". Di fronte al suo piatto preferito, la pasta con il tartufo nero, Liam, che ha trascorso in Italia quattro giorni e quattro notti, avrebbe detto anche che "Noel ha il suo stile musicale e io il mio: prenderemo strade diverse".

mercoledì 2 settembre 2009

Noel in vacanza in Sardegna

Noel è in vacanza in Sardegna insieme alla moglie Sara e al figlio Donovan, 2 anni. Gli Oasis disertano il concerto di Milano, ma fanno le ferie da noi ...

martedì 1 settembre 2009

Gli Oasis sul nuovo NME

Gli Oasis sono in copertina sul numero dell'NME in edicola da domani nel Regno Unito. L'articolo promette "la verità dietro la separazione" e stila una top 5 delle liti tra i fratelli Gallagher. Il numero è acquistabile qui.

I bookmaker inglesi scommettono sulla pace

Ennesima rissa tra fratelli e una delle rock band più gloriose degli ultimi anni cessa di esistere dopo 18 anni di onorata carriera. Dopo la furiosa rissa di Parigi tra Noel e Liam Gallagher, sembra giunta alla fine l'esperienza degli Oasis: una fine comunque annunciata dopo che nei mesi scorsi la band aveva fatto sapere di abbandonare la scena per qualche anno per una pausa ricostituente.

La notizia che ha fatto il giro del mondo ha catturato anche l'attenzione dei bookmaker inglesi, che dopo l'annuncio della pausa avevano pensato di offrire le quote sullo scioglimento della rock band, accreditato molto dagli allibratori di casa. Si giocava infatti a 3.00 la fine degli Oasis, mentre valeva 6 volte la posta un proseguimento senza però la mente della band, Noel Gallagher.

Sempre a 6.00 viene quotato l'inizio di una carriera solista per il leader della band, mentre è ancora più probabile l'entrata di Noel in una nuova band (quota 2.75).

Prevista dagli allibratori anche la rissa tra i due fratelli Liam e Noel, che si giocava a 5.00. Ma dopo la disfatta, gli allibratori ci hanno messo poco a cambiare idea, offrendo la possibilità ai propri clienti di giocare sulla eventualità di un ritorno della band dopo che la tempesta sarà passata. Dopo averli dati per spacciati, dunque, i bookies sono pronti a ritrattare: si gioca a 2-1 la possibilità che lo scioglimento sarà solo temporaneo e che Liam e Noel torneranno di nuovo a cantare insieme prima della fine dell'anno.

(da affaritaliani.it)

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails